Andrea De Pasquale

Andrea De Pasquale

Dottore di ricerca in Storia del libro all’École Pratique des Hautes Études (Sorbonne) di Parigi, è stato bibliotecario della Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino, successivamente direttore della Biblioteca Palatina di Parma (2008-2011), della Biblioteca Nazionale Braidense di Milano (2011-2014) e della Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino (2008-2015).

Dal 2014 è direttore della Biblioteca Nazionale Centrale di Roma e, dal 2020, direttore del Servizio I – Ufficio studi della Direzione generale educazione, ricerca e istituti culturali.

É inoltre direttore scientifico della Fondazione Museo Bodoniano, membro del comitato scientifico della Fondazione L. Firpo di Torino, membro del Centre Gabriel Naudé dell’École nationale supérieure des sciences de l’information et des bibliothèques di Lione, docente alla Scuola di Alta formazione dell’ICRCPAL – Istituto centrale per il restauro e la conservazione del patrimonio archivistico e librario e alla Sapienza Università di Roma.

É stato membro del Comitato tecnico-scientifico di biblioteche e istituti culturali del MiBACT e ha insegnato presso l’École Nationale de Chartes di Parigi, l’Università del Piemonte orientale, le Università di Bologna, Torino, Siena.

É autore di numerose pubblicazioni e saggi inerenti soprattutto la storia del libro e delle biblioteche (i.e. La fucina dei caratteri. Gli strumenti di lavoro di Giambattista Bodoni (2010) ; I capolavori della tipografia di Giambattista Bodoni (2012); Che cos’è la bibliologia (2018); La fabbrica delle parole. Le tecniche e i sistemi di produzione del libro a stampa tra XV e XIX secolo (2018); Il lauro dimezzato. Il primo secolo di vita della Biblioteca nazionale centrale di Roma (2020).