Author DGER_Mibac

Immagine di attività di restauro presso ICPAL

2011-2021:10 anni di riforma dell’insegnamento del restauro

A partire da oggi 20 ottobre 2021 è disponibile per la fruizione on demand la registrazione del Convegno “2011-2021: dieci anni di riforma dell’insegnamento del restauro“.

Il convegno si è svolto il 1 ottobre 2021 presso l’Istituto centrale per la grafica e anche in diretta streaming. Promosso dalla Commissione tecnica per le attività istruttorie finalizzate all’accreditamento delle istituzioni formative e per la vigilanza sull’insegnamento del restauro; organizzato dal Ministero della cultura, Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali e dal Ministero dell’Università e della Ricerca, Direzione Generale degli Ordinamenti della formazione superiore e del diritto allo studio; con la collaborazione dell’Istituto centrale per la grafica e la Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali.

Tutte le informazioni su finalità e programma del convegno sono disponibili alla pagina: https://dger.beniculturali.it/convegno-2011-2021-dieci-anni-di-riforma-dellinsegnamento-del-restauro/.

Modalità di fruizione on demand

Il convegno è disponibile, solo previa registrazione, su piattaforma FAD della Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali al link fad.fondazionescuolapatrimonio.it, selezionando l’attività dal catalogo presente nella HOME.

 

immagine recante testo: contributi per l'educazione musicale dei minori di 16 anni con immagini di strumenti musicali

Contributo per l’educazione musicale – domande ammesse e escluse

Si pubblica il decreto DG-ERIC relativo al contributo per l’educazione musicale di cui all’articolo 105-ter del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 luglio 2020, n. 77.

Sono allegati al decreto due elenchi identificativi rispettivamente delle domande ammesse ed escluse dal beneficio economico.

Nell’elenco identificativo delle domande escluse dal contributo è indicata anche la specifica motivazione atta a giustificare il mancato accoglimento.

Qualora la domanda presentata risulti tra quelle a cui è stato riconosciuto il contributo e si avesse la necessità di modificare l’IBAN ove accreditare il beneficio economico, si invitano i beneficiari ad inviare apposita istanza al seguente indirizzo mail: educazionemusicale@beniculturali.it specificando il codice fiscale del presentatore della domanda entro e non oltre il 22 ottobre 2021.

Decreto DG-ERIC del 19 ottobre 2021, n.310

Elenco domande ammesse

Elenco domande escluse

 

 

 

Nuovo regolamento della Scuole di Alta Formazione e di Studio MiC

Si pubblica il nuovo regolamento della Scuole di Alta Formazione e studio del Ministero della cultura presso Istituto centrale per il restauro (ICR), Opificio delle pietre dure (OPD) e Istituto centrale per la patologia degli archivi e del libro (ICPAL).

Il regolamento modifica, integra e uniforma i precedenti regolamenti delle Scuola di Alta Formazione e di Studio degli Istituti afferenti alla Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali in conformità al nuovo modello formativo.

Il decreto interministeriale MiBACT-MIUR del 25 agosto 2014, infatti, ha istituito presso ICR, OPD, ICPAL il corso quinquennale di diploma in restauro equiparato alla laurea magistrale a ciclo unico LMR02 – Conservazione e restauro dei beni culturali,  abilitante alla professione di Restauratore di beni culturali.

Il regolamento, pubblicato con decreto del Direttore generale Educazione, ricerca e istituti culturali del 6 ottobre 2021, n. 281, sostituisce i precedenti tre distinti regolamenti.

REGOLAMENTO COMUNE SCUOLE DI ALTA FORMAZIONE E STUDIO decreto DG-ERIC del 6 ottobre 2021, n.281

 

Immagine con testo. Fondo giovani per la cultura - avviso di selezione per tirocini formativi

Ultimi giorni per l’invio delle candidature per 130 tirocini formativi

C’è tempo fino alle ore 14 del il 13 ottobre per l’invio delle domande di partecipazione alla selezione indetta con avviso del 13 settembre 2021:

Avviso di selezione per l’attivazione di tirocini formativi e di orientamento per 130 giovani fino a ventinove anni di età, che saranno impiegati per la realizzazione di specifici progetti inerenti al sostegno delle attività di tutela, fruizione e valorizzazione del patrimonio culturale presso gli uffici centrali e periferici del Ministero e gli istituti e luoghi della cultura

I giovani selezionati parteciperanno a progetti formativi che riguardano le attività di tutela, fruizione e valorizzazione del patrimonio culturale secondo la seguente suddivisione:

  • 40 posti presso la Direzione generale Archivi;
  • 30 posti presso la Direzione generale Biblioteche e diritto d’autore;
  • 10 posti presso la Direzione generale Archeologia, belle arti e paesaggio;
  • 10 posti presso l’Istituto Centrale per la digitalizzazione del patrimonio culturale (“Digital Library”), anche presso gli istituti afferenti: Istituto centrale per gli archivi, Istituto centrale per i beni sonori e audiovisivi, Istituto centrale per il catalogo e la documentazione e Istituto centrale per il catalogo unico delle biblioteche italiane;
  • 10 posti presso la Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali, anche presso gli istituti centrali afferenti;
  • 30 posti presso la Direzione generale Musei.

Tutte le informazioni relative a requisiti, titoli di studio, procedura selettiva, sedi di svolgimento del tirocinio sono contenute nell’avviso di selezione e suoi allegati.

L’invio delle domande deve essere effettuato esclusivamente al seguente link: https://procedimenti.beniculturali.it/giovani.

Per informazioni relative all’avviso di selezione è attivo anche l’indirizzo email: fondogiovanicultura@beniculturali.it.

Icona Mail

Pubblicazione Piani dei contributi per pubblicazioni e convegni 2021

Si pubblica il Decreto del Direttore generale 1 ottobre 2021 recante “Approvazione del Piano dei contributi per pubblicazioni e convegni – Anno 2021”.
I piani sono stati formulati l’8 giugno 2021 dalla Commissione istituita con DM 2 marzo 2021, n.54, sulla base della circolare DG-ERIC n.16/2020.

Indicazioni per le pubblicazioni destinatarie di contributi

Tutte le pubblicazioni finanziate dalla Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali devono riportare sulla quarta di copertina il logo della Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali scaricabile sul sito www.dger.beniculturali.it, con la specificazione che La pubblicazione è stata realizzata grazie al contributo concesso dalla Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali del Ministero della cultura.

Almeno due copie della pubblicazione finanziata vanno spedite alla Direzione generale Educazione, Ricerca e istituti Culturali – Servizio II “Istituti culturali” – via Milano, n. 76 – Roma.

Indicazioni per i convegni destinatari di contributi
Riportare nella locandina, manifesto o ogni altro materiale divulgativo del convegno, centrato a due terzi, il logo della Direzione generale Educazione, Ricerca e istituti culturali, scaricabile sul sito www.dger.beniculturali.it, con la specificazione che Il convegno è stato realizzato grazie al contributo concesso dalla Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali del Ministero della cultura.
Maggiori informazioni sono disponibili alla pagina dedicata: https://dger.beniculturali.it/contributi/convegni-e-pubblicazioni/
Documenti

Decreto del Direttore generale 1 ottobre 2021 recante “Approvazione del Piano dei contributi per pubblicazioni e convegni – Anno 2021”

Piano dei contributi per pubblicazioni anno 2021 

Piano dei contributi per convegni anno 2021

immagine per Lubec 2021

LuBeC 2021: Competitività, innovazione e digitalizzazione 

Anche quest’anno il Ministero della Cultura sarà presente a LuBeC – Lucca Beni Culturali, il 7 e l’8 ottobre presso il Real Collegio di Lucca; presenti circa 40 tra Istituti e Direzioni Generali con il coordinamento organizzativo del Servizio VI del Segretariato Generale.

Il tema della XVII edizione è Cultura 2026 | Competitività, innovazione e digitalizzazione.

L’ 8 ottobre la Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali partecipa al focus del MiC “Open data, piattaforme digitali e formazione 4.0”, in cui il Ministero presenta progetti, strumenti e processi incentrati su piattaforme digitali, open data, accessibilità, valorizzazione del patrimonio, ricerca e formazione.

Interventi DG-ERIC in programma 

Focus 2 | Cultura&Scuola 4.0

12.15 | Cultura e innovazione. Il ruolo dei percorsi educativi del MiC

Incontro con la Direzione Generale Educazione, ricerca e istituti culturali – DGERIC

Elisabetta Borgia, Archeologa
Marina Di Berardo, Storica dell’arte
Susanna Occorsio, Storica dell’arte

12.45 | Piattaforma #EFR per l’educazione, la formazione e la ricerca

Diego Aprea,  Informatico
Caterina Paola Venditti, Archeologa

Per partecipare sarà necessario registrarsi sul sito www.lubec.it in cui saranno disponibili i dettagli e gli eventuali aggiornamenti sul programma.

#MiCLuBeC2021 #MinisterodellaCultura

Documenti utili

Comunicato MiC

Programma MIC LuBeC (rev. 01.10.21)

 

Immagine di attività di restauro presso ICPAL

2011-2021:10 anni di riforma dell’insegnamento del restauro

Venerdì 1 ottobre si svolgerà a Roma, nella Sala Dante dell’Istituto Centrale per la Grafica, il convegno “2011-2021: dieci anni di riforma dell’insegnamento del restauro”. L’evento, dalle ore 10.30 alle 18, è programmato in modalità mista: in presenza, fino a raggiungimento dei posti disponibili nel rispetto delle norme Covid, e in diretta streaming per consentirne la più ampia partecipazione.

Finalità del Convegno è di fare il punto sulle tante questioni ancora aperte nell’insegnamento del restauro dei beni culturali, registrando a dieci anni dalla sua riforma gli aspetti positivi e quelli che richiederanno degli adeguamenti. Ne risulterà un quadro il più possibile esauriente dell’insegnamento del restauro, nelle sue luci e anche nelle sue ombre, in vista di provvedimenti futuri che consentano ulteriori passi avanti in una materia che dev’essere particolarmente all’attenzione della politica e della cultura. Il restauro rappresenta difatti un settore di straordinaria importanza, per il suo concentrato di tecnologia, scientificità, capacità di interpretazione dei fenomeni di degrado e di evoluzione delle civiltà e culture materiali e non soltanto. La figura del restauratore appare sempre più centrale in un momento in cui diviene inderogabile la necessità di salvare il pianeta che abitiamo, tanto che l’artigiano specializzato del passato deve diventare oggi pienamente un interprete e programmatore di futuro.

L’iniziativa è promossa dalla Commissione tecnica per le attività istruttorie finalizzate all’accreditamento delle istituzioni formative e per la vigilanza sull’insegnamento del restauro e organizzata dal Ministero della cultura, Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali e dal Ministero dell’Università e della Ricerca, Direzione Generale degli Ordinamenti della formazione superiore e del diritto allo studio in collaborazione con l’Istituto centrale per la grafica e la Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali.

Programma

Scheda Commissione tecnica

Scheda DG Ordinamenti della formazione superiore e del diritto allo studio

scheda DG Educazione, ricerca e istituti culturali

Modalità di partecipazione

In presenza

Roma, Istituto Centrale per la Grafica, Sala Dante, via Poli 54
Ingresso con prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento posti (è necessario il Green Pass) all’indirizzo e-mail:
dg-eric.eventi@beniculturali.it

Da remoto

Su piattaforma fad.fondazionescuolapatrimonio.it previa registrazione a partire dal 20 ottobre 2021.

 

Immagine dal catalogo della mostra "Segni indelebili" RESTAURI

Inaugura la mostra “SEGNI INDELEBILI” al Museo Piscina Arte Aperta

Sabato 2 ottobre 2021 inaugura presso il Museo Piscina Arte Aperta la mostra SEGNI INDELEBILI SERGIO AGOSTI- NINO AIMONE- LUCA BERNARDELLI- MARIO BORGNA-RENATO BRAZZANI- ROMANO CAMPAGNOLI-ANTONIO CARENA- FRANCESCO CASORATI – EUGENIO COMENCINI-NANDO EANDI- GINO GORZA- HORIKI KATSUTOMI- CARLO PIGRUCCI-ANTONELLA PIRO -RENZO REGOSA- ROMANO REVIGLIO- PIERO RUGGERI-GIACOMO SOFFIANTINO- FRANCESCO TABUSSO.

Sono passati 30 anni dalla fondazione di Piscina Arte Aperta, galleria  di arte contemporanea all’aperto che annovera sui muri della cittadina piemontese circa settanta opere, espressione delle diverse  anime della scena artistica piemontese e torinese di fine millennio. La mostra è un omaggio ai 19 artisti che hanno lasciato il loro segno indelebile, la loro impronta culturale, plastico pittorica, sui muri della cittadina piemontese.

In occasione della mostra sarà anche inaugurata la sede del Museo di Arte Contemporanea di Piscina Arte Aperta (Museo di P.A.A). Inoltre, si inaugura il restauro delle opere di Antonio Carena, Giacomo Soffiantino e Francesco Tabusso, a cura dell’ICR – Scuole di Alta Formazione di Roma e Matera.

Informazioni utili

Sede: Museo Piscina Arte Aperta, piazza Buniva 5, Piscina (Torino)
Inaugurazione: sabato 2 ottobre 2021  ore 16,30
Durata mostra: 2 ottobre 2021- 7 novembre 2021
Orari  di apertura: il fine settimana 2‐3-4, 9‐10, 16‐17 ottobre; 5‐7 novembre (sabato ore 15,30‐18; domenica ore 10‐12 e 15,30‐18)
Saranno possibili anche aperture straordinarie su richiesta, per le scuole di Piscina o del territorio e per gruppi.
info@piscinaarteaperta.it
www.piscinaarteaperta.it
Fb: @piscinaarteaperta
IG:@piscinaarteaperta

Materiali

Cartolina mostra

 

Immagine in evidenza: dal catalogo della mostra “Segni indelebili”

 

 

 

Conversazioni d'arte - logo

Storie dipinte. La mimesi delle arti nella cultura rinascimentale

Il 30 settembre, dalle 16.00 alle 18.30, su SlashRadio Web sarà trasmessa una nuova trasmissione del programma Conversazioni d’arte.

Il terzo appuntamento Storie dipinte. La mimesi delle arti nella cultura rinascimentale del ciclo Imagina. Un patrimonio da leggere e raccontare è dedicato al Rinascimento.

Dei continui rimandi e delle innumerevoli relazioni tra arte e letteratura ci parleranno i ‘racconti dipinti’ delle Gallerie degli Uffizi; due in particolare le opere narrate: I coniugi Doni di Raffaello e La Pala di San Barnaba di Botticelli.

La Cappella Sistina e l’età farnesiana sarà poi il tema proposto sul quale riavvolgere le fila della cultura rinascimentale e delle sue caratteristiche in ambito artistico, letterario e musicale.

Centrata sul tema della trasmissione anche la consueta ‘pillola di SlashArt’ a cura del Museo Tattile Statale Omero che sarà incentrata sul Mosè di Michelangelo e sul percorso tattile allestito all’interno della Chiesa di San Pietro in Vincoli a Roma.

Il focus sull’accessibilità, invece, sarà dedicato alla presentazione della guida tattile ‘Museo Palatino. Accarezzare la storia di Roma’, menzione speciale ‘Sed’ al concorso di editoria tattile illustrata TOCCA A TE! da poco concluso.

Nel corso della puntata, infine, un nuovo contributo elaborato nell’ambito del progetto per le competenze trasversali e l’orientamento ‘Conversando s’impara’, un racconto scritto, illustrato ed interpretato da una studentessa del Liceo classico Giulio Cesare di Roma.

Partecipanti

Alla trasmissione, condotta da Luisa Bartolucci dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, prenderanno parte:

Emilia Anna Talamo, docente di Storia dell’Arte moderna presso l’Università della Calabria;
Francesca Sborgi e Simone Rovida dell’Area Strategie digitali delle Gallerie degli Uffizi – MiC;
Federica Rinaldi, Giulia Giovanetti, Silvia D’Offizi e Donatella Garritano del Parco Archeologico del Colosseo – MiC insieme a  Andrea Delluomo e Giulia Foscolo;
Alessia Varricchio e Annalisa Trasatti del Museo Tattile Statale Omero di Ancona;
Flavia Maceratini studentessa della I F del Liceo classico Giulio Cesare di Roma;
Elisabetta Borgia, Susanna Occorsio, Marina Di Berardo e Gianni Pittiglio della Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali, Servizio I Ufficio Studi – MiC.

Modalità di fruizione

Per ascoltare Slashradio digitare: http://www.uiciechi.it/radio/radio.asp (per chi utilizza il Mac, la stringa è: http://94.23.67.20:8004/listen.m3u), oppure collegarsi con la pagina Fb di Slashradioweb: https://www.facebook.com/SlashRadioWeb.

Gli ascoltatori potranno scegliere diverse modalità di intervento e partecipazione: tramite telefono contattando durante la diretta i numeri: 06-92092566, inviando e-mail, anche nei giorni precedenti la trasmissione, all’indirizzo: diretta@uiciechi.it oppure compilando l’apposito modulo di Slashradio.

Il programma radiofonico è curato dalla Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali, Ufficio Studi – Centro per i servizi educativi (Sed) in collaborazione con Slash Radio Web, la radio ufficiale dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS-APS.

Il contenuto delle trasmissioni andate in onda può essere riascoltato sul sito del Sed all’indirizzo www.sed.beniculturali.it, sul sito dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS-APS all’indirizzo www.uiciechi.it/ArchivioMultimediale e sulla pagina facebook di Slash Radio Web.

CS_Storie dipinte_Conversazioni d’arte_30 settembre 2021

Immagine con testo. Fondo giovani per la cultura - avviso di selezione per tirocini formativi

Avviso di selezione per 130 tirocini formativi e di orientamento

È online l’Avviso di selezione per l’attivazione di tirocini formativi e di orientamento per 130 giovani fino a ventinove anni di età, che saranno impiegati per la realizzazione di specifici progetti inerenti al sostegno delle attività di tutela, fruizione e valorizzazione del patrimonio culturale presso gli uffici centrali e periferici del Ministero e gli istituti e luoghi della cultura.

Il Ministero della cultura – Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali intende promuovere l’ attività formativa di alto livello nel settore della tutela, fruizione e valorizzazione del patrimonio culturale, già avviata con successo in anni precedenti, disciplinando le modalità di accesso al “Fondo giovani per la cultura” per lo svolgimento di tirocini formativi e di orientamento destinati a giovani particolarmente qualificati per l’anno 2021.

Progetti formativi

I giovani selezionati parteciperanno a progetti formativi che riguardano le attività di tutela, fruizione e valorizzazione del patrimonio culturale secondo la seguente suddivisione:

  • 40 posti presso la Direzione generale Archivi;
  • 30 posti presso la Direzione generale Biblioteche e diritto d’autore;
  • 10 posti presso la Direzione generale Archeologia, belle arti e paesaggio;
  • 10 posti presso l’Istituto Centrale per la digitalizzazione del patrimonio culturale (“Digital Library”), anche presso gli istituti afferenti: Istituto centrale per gli archivi, Istituto centrale per i beni sonori e audiovisivi, Istituto centrale per il catalogo e la documentazione e Istituto centrale per il catalogo unico delle biblioteche italiane;
  • 10 posti presso la Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali, anche presso gli istituti centrali afferenti;
  • 30 posti presso la Direzione generale Musei.

Tutte le informazioni relative a requisiti, titoli di studio, procedura selettiva, sedi di svolgimento del tirocinio sono contenute nell’avviso di selezione.
I progetti di tirocinio, inviati dalle strutture ospitanti, sono inoltre descritti negli allegati all’Avviso di selezione.

Modalità di invio

La domanda di partecipazione deve essere compilata ed inviata solo in via telematica a partire dalle ore 10 del 13 settembre 2021 ed entro le ore 14 del 13 ottobre 2021 al link: https://procedimenti.beniculturali.it/giovani.

Per informazioni relative all’avviso di selezione è attivo anche l’indirizzo email: fondogiovanicultura@beniculturali.it.

Avviso di selezione e allegati

Bando 130 giovani 2021

1 progetto DG-ARCHIVI

2 progetti formativi Biblioteche e diritto d’autore

3 progetti formativi DG-ABAP

4 progetto formativo Digital library

5 progetti formativi DG-ERIC

6 Progetti formativi Direzione generale Musei

Manuale-130 giovani

FAQ 130 giovani 2021 (aggiornate al 22 settembre 2021)

Rettifica

Rettifica Avviso di selezione per 130 tirocini formativi e di orientamento nell’ambito del progetto “Fondo per la cultura” (23 settembre 2021)