Author DGER_Mibac

Logo recante testo: Biennale #Arteinsieme cultura e culture senza barrire con 12 icone relative a disabilità o diversità culturali

IX Edizione Biennale Arteinsieme – cultura e culture senza barriere

Si terrà da luglio a dicembre 2021 la IX edizione della Biennale Arteinsieme – cultura e culture senza barriere.

L’iniziativa è promossa dal Museo Tattile Statale Omero di Ancona e TACTUS Centro per le Arti Contemporanee, la Multisensorialità e l’Intercultura, in collaborazione con la DG Educazione, ricerca e istituti culturali – Servizio I, Ufficio Studi – Centro per i servizi educativi (Sed), la DG Musei – Servizio II – Sistema Museale Nazionale e la DG Creatività Contemporanea.

I musei e i luoghi della cultura sono invitati ad aderire con iniziative accessibili e inclusive al fine di favorire la più ampia partecipazione di persone con disabilità e provenienti da culture altre.

Sono previsti inoltre due incontri con esperti sull’accessibilità per le persone con disabilità visiva, con disabilità intellettiva e per le persone sorde. Il personale dei musei aderenti alla Biennale può iscriversi entro il 26 aprile.

I musei e i luoghi della cultura potranno comunicare le loro attività accessibili tramite appositi form on line disponibili a breve nel sito del Museo Tattile Statale Omero: www.museoomero.it.

  • dal 1 al 30 giugno si potranno inserire le iniziative previste nel periodo luglio – settembre ;
  • dal 1 al 30 settembre si potranno inserire le iniziative previste nel periodo ottobre – dicembre .

Informazioni dettagliate sugli incontri e sull’iniziativa nella circolare n.10 e invito allegato:

Circolare n. 10-2021 Biennale Arteinsieme

Allegato: invito musei e luoghi della cultura

Logo recante la scritta: Biennale #Arteinsieme cultura e culture senza barriere IX edizione - 2021

Logo Biennale Arteinsieme IX edizione – 2021

Logo DG-ERIC con testo: MiC Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali

Domande online per contributi annuali agli istituti culturali fino al 31 marzo

Si ricorda che la procedura informatica per l’invio delle domande di concessione dei contributi annuali agli istituti culturali erogati dal Ministero della Cultura – Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali, in base all’art. 8 della legge 17 ottobre 1996, n. 534, è attiva fino al 31 marzo 2021.

I contributi sono destinati agli istituti culturali, in possesso dei requisiti indicati all’articolo 8 della legge 17 ottobre 1996, n. 534, che:

  • svolgano la loro attività da almeno un triennio;
  • prestino rilevanti servizi in campo culturale;
  • promuovano e svolgano attività di ricerca, di organizzazione culturale e di produzione editoriale a carattere scientifico;
  • svolgano la propria attività sulla base di un programma almeno triennale e dispongano di attrezzature idonee per la sua realizzazione.

Le modalità di presentazione e di valutazione della domanda, così come i criteri di assegnazione del contributo, sono contenuti nella circolare n.3 del 10 febbraio 2021 della Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali.

La domanda può essere presentata al seguente link: www.istitutidgeric.beniculturali.it

Vai all’avviso: https://dger.beniculturali.it/norme-per-lammissione-ai-contributi-annuali-agli-istituti-culturali/

helpdesk: hd.dgeric@ptsclas.com

Documenti utili

Circolare DG-ERIC n.3-2021 

FAQ circolare DG-ERIC n.3 – 2021 (aggiornate il 29 marzo 2021)

Vademecum modulistica Istituti culturali contributi annuali (aggiornato il 10 marzo 2021)

Icona Mail

Istanze di istituzione e rifinanziamento di Comitati ed Edizioni Nazionali

In relazione alle domande a valere sulla circolare DG-ERIC del 25 febbraio 2021, n. 6 recante “Interventi in materia di Comitati nazionali per le celebrazioni, le ricorrenze o le manifestazioni culturali e di Edizioni nazionali” si comunica che:

  • in data 1 aprile 2021 sarà disponibile la modulistica per l’inoltro di istanza di istituzione di Comitati ed Edizioni nazionali
  • in data 9 aprile 2021 sarà disponibile la modulistica per l’inoltro delle istanze di rifinanziamento di Comitati ed Edizioni nazionali

Le istanze devono essere presentate esclusivamente in modalità elettronica, mediante compilazione dei moduli presenti sulla piattaforma digitale della Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali, disponibile al link: www.istitutidgeric.beniculturali.it.

Ulteriori informazioni alle pagine dedicate:

Comitati Nazionali per le celebrazioni e le manifestazioni culturali – istituzione e contributi

Edizioni nazionali – Costituzione e contributi

Vademecum modulistica Comitati ed edizioni nazionali

immagine-DiCultHer

1° webinar DG-ERIC per il ciclo DiCultHer “Convenzione di Faro nell’era digitale”

Si terrà il 26 marzo 2021 dalle 15.30 alle 18.00 il primo dei tre webinar sul tema “Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali: competenze istituzionali, giuridiche e ruolo del digitale“.

Il webinar del 26 marzo è il 22° del ciclo sulla Convenzione di Faro nell’era digitale organizzato dall’associazione Digital Cultural Heritage, Arts and Humanities – DiCultHer.

Programma dettagliato

  • Introduzione a cura del dott. Andrea De Pasquale, dirigente del Servizio I – Ufficio Studi.
  • #EFR Beni culturali. La piattaforma integrata della DG-ERIC per l’educazione, la formazione e la ricerca.
    Il dott. Diego Aprea e la dott.ssa Caterina Paola Venditti (Servizio I – Ufficio Studi, UO Sistemi informativi e documentali) presenteranno il progetto #EFR Beni culturali, una piattaforma che raccoglierà in modo sistematico le iniziative inerenti l’educazione, la formazione e la ricerca, degli istituti del MiC e del MUR, di Istituti Culturali, Regioni e altri soggetti pubblici e privati. Un luogo di incontro e condivisione di esperienze, attività, progetti, iniziative relativi al patrimonio culturale.
  • Confini e problemi della nozione di “Cultural heritage” nella Convenzione di Faro e nel diritto interno a cura dell’ avv. Antonio Tarasco, dirigente del Servizio II – Istituti culturali. In che rapporti si pone la nozione di cultural heritage accolta nella Convenzione di Faro rispetto all’evoluzione della nozione di patrimonio culturale nel diritto interno e nel diritto internazionale? È questo uno dei profili su cui si incentrerà la relazione, in cui verrà analizzata anche la reale giuridicità del concetto di “diritto al patrimonio culturale” accolto nella stessa Convenzione e l’ampiezza dell’utilizzabilità del patrimonio culturale a fini economici.
  • La Convenzione di Faro: verso la valorizzazione del patrimonio culturale come Cultural Common a cura dell’avv. Viviana Di Capua Università degli Studi di Napoli “Federico II”. Il contributo ha l’obiettivo di dimostrare che la Convenzione di Faro ha posto le condizioni giuridiche per la considerazione (e la valorizzazione) del patrimonio culturale come Cultural Common, attribuendo alla comunità il compito di autogestire le risorse locali e definire, insieme alle istituzioni pubbliche, le regole d’uso. Infine, l’intervento esaminerà un caso studio,  i “Friends of Molo San Vincenzo”, una comunità patrimoniale per il recupero del Molo Borbonico nel Porto di Napoli.

Iscriviti al webinar al link:

https://www.eventbrite.it/e/biglietti-webinar-22-competenze-istituzionali-giuridiche-e-ruolo-del-digitale-147252481135

Vedi il programma completo dei webinar DG-ERIC alla pagina: https://dger.beniculturali.it/webinar-a-cura-della-direzione-generale-educazione-ricerca-e-istituti-culturali/.

Iscrizioni e maggiori informazioni sull’iniziativa DiCultHer alla pagina: https://www.diculther.it/webinar-settimanali-sulla-convenzione-di-faro-ottobre-2020-aprile-2021/.

Il webinar è trasmesso anche in diretta streming sul Canale DiCultHer di YouTube.

card Dantedì

Dantedì, Giornata nazionale dedicata a Dante Alighieri – 25 marzo 2021

Il 25 marzo è la Giornata nazionale dedicata a Dante Alighieri, istituita nel 2020 dal Consiglio dei ministri su proposta del Ministro della cultura Dario Franceschini.

Il 25 marzo, data che gli studiosi riconoscono come inizio del viaggio nell’aldilà della Divina Commedia, si celebra in tutta Italia e nel mondo il genio di Dante con tante iniziative organizzate dalle scuole, dagli studenti e dalle istituzioni culturali.

L’edizione del 2021 inoltre ricorre nel settecentesimo anniversario della morte del Sommo Poeta.

Sul sito del Ministero della Cultura sono pubblicate le principali iniziative patrocinate dal Comitato Nazionale per le celebrazioni dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri e quelle proposte dai musei, dagli archivi e dalle biblioteche dello Stato e dalle Città di Dante:

https://www.beniculturali.it/dantedì

Card realizzata in occasione del Dantedi 2021 recante testo: Dantedì 25 marzo 2021 scopri gli eventi su beniculturali.it/dantedì

Card_Dantedi

immagine-DiCultHer

Webinar a cura della Direzione Generale Educazione, ricerca e istituti culturali

Sono tre i webinar della Direzione Generale Educazione, ricerca e istituti culturali nell’ambito del ciclo sulla Convenzione di Faro nell’era digitale (ottobre 2020 – maggio 2021), organizzato dall’Associazione Internazionale Digital Cultural Heritage, Arts and Humanities – DiCultHer.

I webinar, dedicati alle competenze istituzionali della Direzione e al ruolo del digitale, si terranno nelle giornate del 26 marzo, 16 aprile e 23 aprile 2021 (ore 15.30-18.00).

data Programma dei webinar 
26/03/2021
15.30-18.00
Introduzione
Andrea De Pasquale (DG-ERIC Dirigente Servizio I – Ufficio Studi)

 

#EFR Beni culturali. La piattaforma integrata della DG-ERIC per l’educazione, la formazione e la ricerca
Diego Aprea (Servizio I – Ufficio Studi)
Caterina Paola Venditti (Servizio I – Ufficio Studi)

 

“Cultural heritage” nella Convenzione di Faro e nel diritto interno: dimensione umanistica e rilievo economico
Antonio Tarasco (Dirigente Servizio II – Istituti culturali)

La Convenzione di Faro: verso la valorizzazione del patrimonio culturale come Cultural Common
Viviana Di Capua (Università degli Studi di Napoli ‘Federico II)

16/4/2021  
15.30-18.00
“Non mettere tutte le uova nello stesso cestino”: la conservazione del patrimonio digitale, un contesto e alcune note di metodo

Renata Pintus (Opificio delle pietre dure)
Barbara Cattaneo (Opificio delle pietre dure)
Maurizio Prece (Istituto Luce Cinecittà)
Barbara Zonetti (Istituto centrale per la patologia degli archivi e del libro)

23/4/2021
15.30-18.00
Il digitale per l’educazione al patrimonio: uno sguardo d’insieme

Elisabetta Borgia (Servizio I – Ufficio Studi – Sed)
Marina Di Berardo (Servizio I – Ufficio Studi – Sed)
Susanna Occorsio (Servizio I – Ufficio Studi – Sed)
(con la partecipazione di esperti di settore)

Iscrizioni e maggiori informazioni alla pagina: https://www.diculther.it/webinar-settimanali-sulla-convenzione-di-faro-ottobre-2020-aprile-2021/

Link diretto all’iscrizione (gratuita) al webinar del 26 marzo 2021:

https://www.eventbrite.it/e/biglietti-webinar-22-competenze-istituzionali-giuridiche-e-ruolo-del-digitale-147252481135

I webinar sono trasmessi anche in diretta streming sul Canale DiCultHer di YouTube.

Logo iniziativa formativa Musei in corso - Officina

“Musei in corso – Officina/Orientarsi” I ed. (on demand) proroga al 21 aprile

La fruizione on demand (in differita) dell’azione formativa Sistema Museale Nazionale “Musei in corso – Officina/Orientarsi” I edizione, prevista dalla circolare DGERIC n. 8/2020è prorogata al 21 aprile 2021.

La proroga è riservata al personale del Ministero della Cultura già ammesso alla prima edizione. Si tratta esclusivamente degli iscritti e autorizzati sul Portale dei corsi che abbiano già ricevuto comunicazione di avvenuta iscrizione all’attività formativa in oggetto da parte della Fondazione Scuola dei Beni e delle Attività culturali.

L’azione formativa è curata dalla Fondazione Scuola dei Beni e delle Attività Culturali in collaborazione con la Direzione Generale Educazione, ricerca e istituti culturali e la Direzione Generale Musei.

Non sono previsti ulteriori recuperi oltre il periodo indicato e restano valide tutte le indicazioni contenute sulla circolare DGERIC n. 8/2020.

Consulta la pagina dedicata al corso per ulteriori informazioni o scrivi all’indirizzo: dg-eric.formazione@beniculturali.it.

Circolare DG-ERIC n.8 del 18 marzo 2021 “Proroga fruizione Officina-Orientarsi I”

Allegato tecnico alla circolare DG-ERIC 8-2021

 

Immagine contenete test: Professione regolamentata Tecnico del restauro di beni cutluri (corrisponde alla precedente qualifica di collaboratore restauratore) "Vai all'elenco""

Elenco dei tecnici del restauro di beni culturali sul portale dei professionisti

L’elenco dei tecnici del restauro di beni culturali e la procedura per la richiesta di inserimento in elenco sono da oggi 10 marzo 2021 disponibili sul portale dedicato ai Professionisti dei Beni Culturali.

L’elenco comprende i professionisti:

  • presenti nell’elenco pubblicato all’esito del bando per l’acquisizione della qualifica di collaboratore restauratore previsto dalle disposizioni transitorie dell’art.182 del d.lgs 42/2004 (Codice dei beni culturali e del paesaggio);
  • in possesso della qualifica di “Tecnico del restauro di beni culturali” conseguita presso i corsi di formazione professionale della durata di tre anni per un totale di almeno 2700 ore autorizzati dalle Regioni o dalle Province Autonome di Trento e Bolzano in base all’accordo Stato-Regioni del 2012;
  • in possesso di qualifica estera riconosciuta in Italia a seguito di decreto della Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali.

L’elenco e il modulo di iscrizione non saranno più disponibili a partire da oggi alla pagina: https://web.beniculturali.it/?p=48

Principali novità 

La nuova release del portale consente di effettuare ricerche all’interno dell’elenco per: Nome, Cognome, Codice fiscale, Regione di attività.

Tutti i tecnici del restauro di beni culturali confluiscono nell’elenco solo con Nome, Cognome.

Tramite registrazione al portale, la piattaforma offre una serie di funzionalità:

  • esprimere il consenso alla pubblicazione del Codice fiscale;
  • registrare e pubblicare il proprio indirizzo e-mail;
  • indicare le Regioni in cui l’attività professionale viene svolta;
  • scaricare un attestato di inserimento in elenco;
  • richiedere la cancellazione dei propri dati ai sensi dell’art.17 del GDPR.

Gli strumenti a disposizione sul portale semplificano la verifica del possesso della qualifica del professionista da parte dei soggetti interessati, le ricerche dei professionisti e l’aggiornamento dei dati da parte dei professionisti.

Aggiornamento dell’elenco

L’elenco è aggiornato progressivamente:

  • con l’inserimento di coloro che hanno conseguito la qualifica professionale di “Tecnico del restauro di beni culturali”*, a seguito di richiesta degli interessati e di verifica della qualifica posseduta;
  • all’esito del riconoscimento di qualifica estera con apposito decreto della Direzione.

*IMPORTANTE: si ricorda che l’unico percorso formativo che dà accesso alla qualifica è stato stabilito dall’Accordo Stato-Regioni del 25 luglio 2012 per la definizione dello “Standard formativo e professionale del Tecnico del restauro di cui dell’art. 2, comma 2 del dm 26 maggio 2009, n. 86”. Al termine del corso è rilasciata la qualifica di ‘Tecnico del restauro di beni culturali’ ai sensi del D.M. n.86/2009.

Per informazioni sulla qualifica scrivi esclusivamente all’indirizzo: tecnicirestauratori@beniculturali.it

Per assistenza tecnica compila il modulo: Contatti

immagine generica di spartito musicale

Al via le richieste di contributi per l’educazione musicale

A partire dal 15 marzo sarà attiva la piattaforma informatica per l’invio delle richieste di contributi per l’educazione musicale di minori di 16 anni, previsti dall’avviso pubblico del Ministero, di concerto con il Ministero dell’economia e finanze e il Ministero dell’istruzione.

Per l’anno 2020, il contributo è riconosciuto per le spese sostenute per la frequenza delle lezioni di musica dei figli minori di anni sedici già iscritti alla data del 23 febbraio 2020 a scuole di musica iscritte nei relativi registri regionali o per la frequenza di cori, bande e scuole di musica riconosciuti da una pubblica amministrazione.

Potranno richiedere il contributo i nuclei familiari con ISEE (indicatore della situazione economica equivalente) fino a 30.000 euro.

Il contributo può essere richiesto per una sola volta da ciascun nucleo familiare, a condizione che la spesa sia effettuata con versamento bancario o postale o mediante altri sistemi di pagamento diversi dal contante (previsti dall’articolo 23 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241).

L’importo del contributo è di 200 euro per ciascun beneficiario, seguendo l’ordine cronologico di presentazione delle domande e fino a esaurimento dell’importo stanziato di 10 milioni di euro per l’anno 2020.

Tutte le informazioni relative alla presentazione delle domande e all’erogazione dei contributi sono contenute nell’Avviso pubblico disponibile anche alla pagina Bandi e avvisi.

La domanda di partecipazione deve essere compilata ed inviata esclusivamente in via telematica a partire dal 15 marzo 2021 ed entro le ore 12 del 15 aprile 2021, a pena di esclusione, utilizzando la specifica applicazione informatica disponibile al link:

https://scuolemusica.beniculturali.it/scuolemusica

seguendo le relative istruzioni fornite dal sistema informatico e nel manuale per il suo utilizzo.

Per informazioni scrivere all’indirizzo: educazionemusicale@beniculturali.it

Per ulteriori informazioni sul bando è possibile contattare il numero: 06.48291339 (attivo da lunedì a venerdì dalle 9 alle 13)

Documenti utili

Manuale per l’utilizzo del portale

Avviso pubblico

FAQ (aggiornate il 30 marzo 2021)

 

Logo Giornata del paesaggio 14 marzo 2021

Celebrazione della Giornata nazionale del Paesaggio – 14 marzo 2021

Il 14 marzo si celebra la Giornata nazionale del Paesaggio istituita dal Ministero con l’obiettivo di promuovere la cultura del paesaggio e sensibilizzare i cittadini, attraverso attività sull’intero territorio nazionale.

In occasione della giornata sarà consegnato anche il Premio Nazionale del Paesaggio, un importante riconoscimento che il Ministero attribuisce agli attuatori di buone pratiche per la qualità del paesaggio e della vita delle comunità locali, capaci di testimoniare le potenzialità del Patrimonio culturale attraverso la creazione di economie sostenibili e la diffusione e la divulgazione di valori etici e culturali.

Il Premio è conferito ogni due anni al progetto che costituisce la candidatura italiana al Premio del Paesaggio del Consiglio d’Europa, quest’anno alla VII edizione e la cui procedura di selezione si è recentemente conclusa.

Tutti gli eventi organizzati presso musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, uffici e istituti del Ministero della Cultura o promossi da Associazioni ed Enti esterni, che contribuiscono alla realizzazione della giornata, saranno pubblicati sul sito del Ministero nella sezione dedicata agli “Eventi culturali” al link:

https://www.beniculturali.it/evento/giornatanazionaledelpaesaggio2021