Educazione

Offerta Formativa Nazionale 2021-2022 dei Servizi educativi MiC

È online l’Offerta Formativa Nazionale 2021-2022 – Servizi educativi MiC, in linea con quanto previsto dal Piano nazionale per l’Educazione al patrimonio culturale 2021.

L’iniziativa, giunta alla IX edizione, promuove il sistema educativo degli istituti centrali e periferici del Ministero della cultura che, a titolo gratuito, realizzano percorsi, laboratori, visite, incontri e corsi di aggiornamento rivolti a tutti i pubblici, in particolare al mondo della scuola e alle giovani generazioni, in termini di conoscenza, partecipazione, inclusione e sviluppo culturale.

Circa 900 le proposte, in presenza e/o a distanza, raccolte dal Centro per i servizi educativi (Sed) del Servizio I – Ufficio Studi, consultabili attraverso una banca dati dedicata pubblicata sul sito: www.sed.beniculturali.it.

La banca dati consente di effettuare ricerche per Regione, Provincia, Comune, Luogo di realizzazione, tipologia di attività, destinatari e accessibilità.

Circolare DG-ERIC n.38-2021

 

 

Rettifica ammessi al contributo per l’educazione musicale

Si pubblicano i Decreti DG-ERIC del 7 dicembre 2021, n. 459 e 460  con i quali si rettifica parzialmente il Decreto DG-ERIC del 19 ottobre 2021, n.310 inerente gli elenchi delle domande ammesse e escluse dal riconoscimento del contributo per l’educazione musicale di cui all’articolo 105-ter del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 luglio 2020, n. 77.

Decreto DG-ERIC 459 esclusione domanda precedentemente ammessa

Decreto DG-ERIC 460 modifica riconoscimento del contributo

 

‘Conversazioni d’arte’: Ottocento e Novecento, la storia e il suo racconto

Il 9 dicembre, dalle 16.00 alle 18.30, su Slash Radio Web andrà in onda la trasmissione del programma ‘Conversazioni d’arte’; quinto e ultimo appuntamento di Imagina. Un patrimonio da leggere e raccontare, ciclo di trasmissioni per connettere il patrimonio culturale con gli scritti di autori antichi e moderni.

Ottocento e Novecento, la storia e il suo racconto

La trasmissione prenderà il via con un passaggio su un periodo della storia italiana compreso tra il 1848 e il 1878; noto attraverso documenti, testimonianze e produzione artistica di un movimento particolare come quello della ‘pittura del Risorgimento’ cui parteciparono i cosiddetti ‘pittori-soldati’. Dalle fila del Romanticismo, del Verismo, del movimento dei Macchiaioli, questi resero testimonianza agli eventi di quegli anni attraverso una pittura esatta e fedele, mai retorica, attenta ai tanti risvolti umani legati alla guerra.

A seguire, verrà presentato Spazi900, museo dedicato alla letteratura italiana contemporanea; inaugurato nel 2015 all’interno della Biblioteca nazionale centrale di Roma a conclusione di una lunga attività di acquisizione e valorizzazione del patrimonio letterario novecentesco dell’Istituto. Attraverso innovative installazioni multimediali ed un coerente percorso narrativo, accanto a libri e carte trovano la loro collocazione anche gli oggetti, i dipinti, gli arredi appartenuti a poeti e scrittori che hanno segnato con la loro scrittura il secolo.

Nel corso della trasmissione, oltre all’impegno a favore dell’accessibilità della Soprintendenza speciale archeologia, belle arti e paesaggio di Roma, conosceremo anche il lavoro curato per la realizzazione di podcast che raccontano i ritratti di tre archeologi – Rodolfo Lanciani, Salvatore Aurigemma e Gianfilippo Carettoni – e, ancora, la storia del Mosè di Michelangelo e della Tomba di Giulio II nella chiesa di San Pietro in Vincoli a Roma. Una modalità narrativa che aiuta ad avvicinare nuovi pubblici al patrimonio e che, nella sua modalità esclusivamente affidata al racconto, risulta accessibile anche alle persone non vedenti.

“Il riciclo nell’arte: Michelangelo Pistoletto e Roberto Papini al Museo Omero” sarà, infine, il tema della ‘pillola di SlashArt’ a cura del Museo Tattile Statale Omero.

Partecipanti 

Alla trasmissione, condotta da Luisa Bartolucci dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, prenderanno parte:

Marzia Flamini, storica dell’arte, Junior Specialist del Dipartimento di Arte del XIX Secolo della casa d’aste Finarte; Eleonora Cardinale, funzionario bibliotecario, responsabile dell’Ufficio Archivi e Biblioteche letterarie contemporanee della Biblioteca nazionale centrale di Roma; Barbara Rossi, funzionario archeologo, responsabile del Servizio Educativo e Valentina Catalucci, giornalista professionista della Soprintendenza speciale archeologia, belle arti e paesaggio di Roma; Alessia Varricchio e Annalisa Trasatti del Museo Tattile Statale Omero di Ancona; Elisabetta Borgia, funzionario archeologo e Marina Di Berardo, funzionario storico dell’arte della Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali, Servizio I Ufficio Studi – MiC.

Modalità di partecipazione

Per ascoltare Slash Radio digitare: http://www.uiciechi.it/radio/radio.asp (per chi utilizza il Mac, la stringa sarà: http://94.23.67.20:8004/listen.m3u), oppure collegarsi con la pagina Fb di Slash Radio Web: https://www.facebook.com/SlashRadioWeb/?fref=ts.

Gli ascoltatori potranno inoltre scegliere diverse modalità di intervento e partecipazione: tramite telefono durante la diretta al numero: 06-92092566, e-mail, anche nei giorni precedenti la trasmissione, all’indirizzo: diretta@uiciechi.it oppure compilando l’apposito modulo di Slashradio.

Il programma è curato da Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali, Ufficio Studi – Centro per i servizi educativi (Sed); in collaborazione con Slash Radio Web, radio ufficiale dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS-APS.

Il contenuto delle trasmissioni già andate in onda può essere riascoltato sul sito del Sed www.sed.beniculturali.it, sul sito dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS-APS www.uiciechi.it/ArchivioMultimediale e sulla pagina Facebook di Slash Radio Web.

CS_Conversazioni d’arte_9 dicembre 2021

3/12/2021 Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità

Anche quest’anno il Ministero della cultura aderisce alla Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità del 3 dicembre, istituita nel 1992 dall’ONU. Ne promuove i valori e individua come impegno primario il superamento delle barriere fisiche, cognitive, sensoriali e culturali nei luoghi della cultura, con il consueto slogan “Un giorno all’anno tutto l’anno”,

la Giornata ha lo scopo di sensibilizzare sul tema del diritto universale a prendere parte attivamente ad ogni ambito della vita sociale; di stimolare il dibattito ed il confronto sulla necessità di dar luogo ad una società equa e dialogante; di contribuire al superamento di ogni forma di razzismo e di esclusione.

La Giornata si inscrive in un più ampio contesto di ripartenza, di contrasto alle discriminazioni di ogni genere e di incremento delle prospettive di crescita e di coesione sociale, che rientra negli obiettivi di sviluppo sostenibile fissati dall’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e, in particolare, in quelli inerenti alla qualità dell’educazione, alla riduzione delle disuguaglianze e al rafforzamento del dialogo tra i popoli.

Il MiC ribadisce la volontà di garantire sempre più il diritto di tutti alla partecipazione culturale; l’accesso ai luoghi della cultura; l’accesso ai contenuti del patrimonio culturale.

La Direzione generale educazione, ricerca e istituti culturali e la Direzione generale Musei invitano gli Istituti del MiC a:

  • operare per il potenziamento dell’accessibilità ai siti e alle collezioni;
  • organizzare, nel mese di dicembre, attività in presenza e online intese a favorire una partecipazione quanto più ampia possibile al patrimonio culturale;
  • su impulso dei responsabili per l’accessibilità di musei, monumenti, aree e parchi archeologici e dei responsabili dei servizi educativi, adottare ogni accorgimento per dar luogo ad iniziative che siano accessibili anche tramite gli strumenti digitali, per le quali si rimanda anche alle Linee guida sull’accessibilità degli strumenti informatici emanate da AGID.

Ogni Istituto è tenuto a inserire le iniziative nel Grande Evento di riferimento: “3/12/2021 Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità”.

Tutti gli eventi saranno pubblicati sul sito del MiC al seguente link:  https://cultura.gov.it/evento/3dicembre2021ungiornoallannotuttolanno.

Circolare DG-ERIC-DGMU n.37 – 2021

 

IV Piano Nazionale per l’Educazione al patrimonio culturale 2021

Nel quadro delle proprie competenze istituzionali, sentito il parere del Consiglio Superiore per i Beni Culturali e Paesaggistici, la Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali del Ministero della cultura pubblica il quarto Piano nazionale per l’Educazione al patrimonio culturale 2021.

Il Piano sottolinea il ruolo strategico dell’educazione al patrimonio in una prospettiva di ripresa e ripartenza culturale, economica e sociale del Paese;  promuove il rilancio delle azioni educative intorno a tre assi strategici: Accessibilità/Coesione; Innovazione/Creatività; Cooperazione/Sussidiarietà.

Ampia la presentazione, in questa quarta edizione, dello scenario attuale sulle politiche culturali ed educative degli ultimi anni per fornire strumenti di aggiornamento sugli indirizzi in materia, a livello internazionale, europeo e nazionale.

Obiettivi e azioni

La visione e gli obiettivi generali mirano a: promuovere il ruolo dell’educazione al patrimonio culturale orientando le azioni verso criteri di responsabilità sociale e coinvolgimento civile; contribuire a consolidare le reti collaborative interne ed esterne al Ministero per favorire partecipazione e condivisione culturale; sostenere le scelte di settore attraverso l’attuazione di processi acquisizione, analisi e diffusione di dati qualitativi e quantitativi.

Quattro linee di intervento individuano poi gli ambiti operativi finalizzati al raggiungimento di ciascun obiettivo e ne rappresentano il principale strumento di realizzazione:

  • Progettazione educativa
  • Attività di formazione
  • Potenziamento del digitale
  • Miglioramento dell’accessibilità

Il piano include anche azioni di sistema, come

Circolare DG-ERIC n. 36 – 2021 PNE 2021

Piano Nazionale per l’Educazione al patrimonio 2021

data di pubblicazione: 9 novembre 2021

Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico, 25-28 novembre 2021

Anche quest’anno il Ministero della Cultura partecipa alla BMTA Borsa Mediterranea del Turismo Archologico dal 25 al 28 novembre a Paestum (Salerno) presso il Tabacchificio Cafasso. Grande evento dedicato al patrimonio archeologico, luogo di approfondimento e divulgazione di temi dedicati all’archeologia e al turismo; occasione di incontro per addetti ai lavori, operatori turistici e culturali, viaggiatori, appassionati, mondo scolastico e universitario.

La Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali partecipa con un contributo a cura del Servizio I “Ufficio studi” – Centro per i Servizi Educativi (Sed).

Il 25 novembre ore 14.30 – 15.00 

TUTELARE, CONSERVARE, TRASMETTERE. IL RUOLO DELL’EDUCAZIONE AL PATRIMONIO CULTURALE

L’intervento è orientato a presentare, in termini quantitativi e qualitativi, l’offerta educativa dei luoghi della cultura del MiC, curata dalla rete nazionale dei servizi educativi, coordinati dalla DG ERIC attraverso il Centro, con particolare attenzione a proposte per la valorizzazione in chiave esperienziale e sostenibile del patrimonio archeologico. Obiettivo è riflettere sul ruolo dell’educazione al patrimonio nella trasmissione dell’eredità culturale e sulla rilevanza di indirizzi metodologici orientati non alla semplice trasmissione di conoscenze, ma a forme di tutela preventiva e al coinvolgimento delle comunità per lo sviluppo di nuovi obiettivi di cittadinanza.

Intervengono:
Elisabetta Borgia, funzionario archeologo DG-ERIC, Servizio I “Ufficio studi” – Sed
Marina Di Berardo e Susanna Occorsio, funzionari storici dell’arte DG-ERIC, Servizio I “Ufficio studi” – Sed

Scopri anche tutti gli altri incontri a cura del MiC: Incontri MiC 

I 37 Incontri del Ministero della Cultura – coordinati dal Servizio VI del Segretariato Generale – saranno trasmessi in diretta sulla pagina Facebook della BMTA @borsamediterraneaturismoarcheologico.

Visita il sito dell’evento: https://www.borsaturismoarcheologico.it/

 

 

 

Conversazioni d’arte 11 novembre 2021: “Diari di viaggio, diari di conoscenza”

L’11 novembre, dalle 16.00 alle 18.30, su SlashRadio Web andrà in onda la nuova trasmissione del programma ‘Conversazioni d’arte’, quarto appuntamento di Imagina. Un patrimonio da leggere e raccontare; un ciclo di trasmissioni per raccontare il patrimonio culturale attraverso le storie e le narrazioni contenute nelle opere di autori antichi e moderni.

La puntata è dedicata al tema: Diari di viaggio, diari di conoscenza. Protagonisti, questa volta, i diari di illustri scrittori e viaggiatori, che attraverso le loro pagine ci hanno restituito le loro impressioni e testimonianze, fonti preziose per conoscere i luoghi del nostro patrimonio così come apparivano nelle epoche passate.

Al centro, dunque, il fenomeno sociale e culturale del Grand Tour. Il viaggio per eccellenza che vedeva l’Italia come luogo di destinazione privilegiato, un’esperienza formativa e di arricchimento culturale dell’élite europea tra il Settecento e l’Ottocento.

Il tema del viaggio sarà anche l’occasione per conoscere, da un’angolazione meno usuale, un luogo unico del nostro patrimonio, il Teatro Farnese di Parma, e per scoprire l’attrazione erudita dei colti viaggiatori per le ricche biblioteche del nostro Paese.

La consueta ‘pillola di SlashArt’ a cura del Museo Tattile Statale Omero che sarà dedicata a ‘Canova e la sua Venere d’invenzione: un soggetto antico e sempre attuale’.

Infine, un nuovo contributo elaborato nell’ambito del progetto per le competenze trasversali e l’orientamento ‘Conversando s’impara’, un racconto scritto, illustrato ed interpretato da una studentessa del Liceo classico ‘Giulio Cesare’ di Roma, che, prende spunto dalle immaginarie suggestioni di una bambina di fronte alle gigantesche statue della Fontana dei Fiumi a Roma.

Partecipanti

Alla trasmissione, condotta da Luisa Bartolucci dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, prenderanno parte:

Carla Campanini e Maria Cristina Quagliotti, funzionarie storiche dell’arte del Complesso Monumentale della Pilotta a Parma – MiC; Fiammetta Sabba, Professore Associato presso il Dipartimento di Beni Culturali dell’Università di Bologna (Campus di Ravenna) e Direttore scientifico del Centro LUDI ‘Laboratorio Universitario di Documentazione e Informazione’; Alessia Varricchio e Annalisa Trasatti del Museo Tattile Statale Omero di Ancona; Arianna Carozza, studentessa  del Liceo classico Giulio Cesare di Roma; Elisabetta Borgia e Marina Di Berardo della Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali, Servizio I Ufficio Studi – MiC.

Modalità di fruizione

Per ascoltare Slashradio sarà sufficiente digitare: http://www.uiciechi.it/radio/radio.asp (per chi utilizza il Mac: http://94.23.67.20:8004/listen.m3u), oppure collegarsi con la pagina Fb di Slashradioweb.

Diverse le modalità di intervento e partecipazione: tramite telefono contattando durante la diretta il numero: 06-92092566; inviando e-mail, anche nei giorni precedenti la trasmissione, all’indirizzo: diretta@uiciechi.it oppure compilando l’apposito modulo di Slashradio.

Il programma radiofonico è curato dalla Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali, Ufficio Studi – Centro per i servizi educativi (Sed) in collaborazione con Slash Radio Web, la radio ufficiale dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS-APS.

Il contenuto delle trasmissioni già andate in onda può essere riascoltato sul sito del Sed all’indirizzo www.sed.beniculturali.it, sul sito dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS-APS all’indirizzo www.uiciechi.it/ArchivioMultimediale e sulla pagina facebook di Slash Radio Web.

Conversazioni d’arte Comunicato 11 novembre 2021

Immagine in evidenza: Teatro Farnese, Parma.

Rettifica Decreto contributo per l’educazione musicale

Si pubblica il Decreto DG-ERIC del 27 ottobre 2021, n.324 con il quale si rettifica parzialmente il Decreto DG-ERIC del 19 ottobre 2021, n.310 inerente le domande ammesse al contributo per l’educazione musicale di cui all’articolo 105-ter del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 luglio 2020, n. 77.

Decreto DG-ERIC del 27.10.2021, n. 324

Storie dipinte. La mimesi delle arti nella cultura rinascimentale

Il 30 settembre, dalle 16.00 alle 18.30, su SlashRadio Web sarà trasmessa una nuova trasmissione del programma Conversazioni d’arte.

Il terzo appuntamento Storie dipinte. La mimesi delle arti nella cultura rinascimentale del ciclo Imagina. Un patrimonio da leggere e raccontare è dedicato al Rinascimento.

Dei continui rimandi e delle innumerevoli relazioni tra arte e letteratura ci parleranno i ‘racconti dipinti’ delle Gallerie degli Uffizi; due in particolare le opere narrate: I coniugi Doni di Raffaello e La Pala di San Barnaba di Botticelli.

La Cappella Sistina e l’età farnesiana sarà poi il tema proposto sul quale riavvolgere le fila della cultura rinascimentale e delle sue caratteristiche in ambito artistico, letterario e musicale.

Centrata sul tema della trasmissione anche la consueta ‘pillola di SlashArt’ a cura del Museo Tattile Statale Omero che sarà incentrata sul Mosè di Michelangelo e sul percorso tattile allestito all’interno della Chiesa di San Pietro in Vincoli a Roma.

Il focus sull’accessibilità, invece, sarà dedicato alla presentazione della guida tattile ‘Museo Palatino. Accarezzare la storia di Roma’, menzione speciale ‘Sed’ al concorso di editoria tattile illustrata TOCCA A TE! da poco concluso.

Nel corso della puntata, infine, un nuovo contributo elaborato nell’ambito del progetto per le competenze trasversali e l’orientamento ‘Conversando s’impara’, un racconto scritto, illustrato ed interpretato da una studentessa del Liceo classico Giulio Cesare di Roma.

Partecipanti

Alla trasmissione, condotta da Luisa Bartolucci dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, prenderanno parte:

Emilia Anna Talamo, docente di Storia dell’Arte moderna presso l’Università della Calabria;
Francesca Sborgi e Simone Rovida dell’Area Strategie digitali delle Gallerie degli Uffizi – MiC;
Federica Rinaldi, Giulia Giovanetti, Silvia D’Offizi e Donatella Garritano del Parco Archeologico del Colosseo – MiC insieme a  Andrea Delluomo e Giulia Foscolo;
Alessia Varricchio e Annalisa Trasatti del Museo Tattile Statale Omero di Ancona;
Flavia Maceratini studentessa della I F del Liceo classico Giulio Cesare di Roma;
Elisabetta Borgia, Susanna Occorsio, Marina Di Berardo e Gianni Pittiglio della Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali, Servizio I Ufficio Studi – MiC.

Modalità di fruizione

Per ascoltare Slashradio digitare: http://www.uiciechi.it/radio/radio.asp (per chi utilizza il Mac, la stringa è: http://94.23.67.20:8004/listen.m3u), oppure collegarsi con la pagina Fb di Slashradioweb: https://www.facebook.com/SlashRadioWeb.

Gli ascoltatori potranno scegliere diverse modalità di intervento e partecipazione: tramite telefono contattando durante la diretta i numeri: 06-92092566, inviando e-mail, anche nei giorni precedenti la trasmissione, all’indirizzo: diretta@uiciechi.it oppure compilando l’apposito modulo di Slashradio.

Il programma radiofonico è curato dalla Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali, Ufficio Studi – Centro per i servizi educativi (Sed) in collaborazione con Slash Radio Web, la radio ufficiale dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS-APS.

Il contenuto delle trasmissioni andate in onda può essere riascoltato sul sito del Sed all’indirizzo www.sed.beniculturali.it, sul sito dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS-APS all’indirizzo www.uiciechi.it/ArchivioMultimediale e sulla pagina facebook di Slash Radio Web.

CS_Storie dipinte_Conversazioni d’arte_30 settembre 2021

Offerta formativa nazionale 2021-2022. Avvio della raccolta dati.

Il Centro per i servizi educativi (Sed), afferente al Servizio I – Ufficio studi della Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali avvia la IX edizione dell’Offerta formativa nazionaleattraverso la raccolta delle attività organizzate, per l’anno scolastico 2021-2022, dalla Rete nazionale dei Servizi educativi del Ministero della Cultura.

Nell’Offerta formativa nazionale sono comprese attività/progetti educativi e formativi – a titolo gratuito – rivolti a tutti i pubblici, agli studenti del sistema scolastico e universitario, alle famiglie, al personale docente della scuola su tematiche relative al patrimonio culturale.

Anche la presente edizione sostiene attività e progetti – in presenza e/o a distanza – che promuovano l’uso di risorse e media digitali, attenti ai criteri di accessibilità universale, destinati a varie fasce di utenza, capaci di ampliare i confini degli ambienti educativi e di favorire lo scambio con le scuole dell’intero sistema nazionale.

L’Offerta formativa nazionale 2021-2022 sarà resa disponibile attraverso la banca dati consultabile sul sito www.sed.beniculturali.it – tramite una ricerca geografica, tematica e tipologica – e promossa anche sui canali del Ministero della Cultura e della Direzione stessa, nonché tramite il supporto del Ministero dell’Istruzione.

Il periodo di trasmissione dei dati da parte degli istituti centrali e periferici del MiC è previsto dal 6 al 30 settembre 2021, secondo le indicazioni della circolare DG-ERIC n. 24 del 6 settembre 2021 e suo allegato:

Circolare DG-ERIC n.24 – 2021 OFN 2021-2022

Circolare DG-ERIC n.24-2021 Allegato