Eventi

2011-2021:10 anni di riforma dell’insegnamento del restauro

A partire da oggi 20 ottobre 2021 è disponibile per la fruizione on demand la registrazione del Convegno “2011-2021: dieci anni di riforma dell’insegnamento del restauro“.

Il convegno si è svolto il 1 ottobre 2021 presso l’Istituto centrale per la grafica e anche in diretta streaming. Promosso dalla Commissione tecnica per le attività istruttorie finalizzate all’accreditamento delle istituzioni formative e per la vigilanza sull’insegnamento del restauro; organizzato dal Ministero della cultura, Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali e dal Ministero dell’Università e della Ricerca, Direzione Generale degli Ordinamenti della formazione superiore e del diritto allo studio; con la collaborazione dell’Istituto centrale per la grafica e la Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali.

Tutte le informazioni su finalità e programma del convegno sono disponibili alla pagina: https://dger.beniculturali.it/convegno-2011-2021-dieci-anni-di-riforma-dellinsegnamento-del-restauro/.

Modalità di fruizione on demand

Il convegno è disponibile, solo previa registrazione, su piattaforma FAD della Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali al link fad.fondazionescuolapatrimonio.it, selezionando l’attività dal catalogo presente nella HOME.

 

LuBeC 2021: Competitività, innovazione e digitalizzazione 

Anche quest’anno il Ministero della Cultura sarà presente a LuBeC – Lucca Beni Culturali, il 7 e l’8 ottobre presso il Real Collegio di Lucca; presenti circa 40 tra Istituti e Direzioni Generali con il coordinamento organizzativo del Servizio VI del Segretariato Generale.

Il tema della XVII edizione è Cultura 2026 | Competitività, innovazione e digitalizzazione.

L’ 8 ottobre la Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali partecipa al focus del MiC “Open data, piattaforme digitali e formazione 4.0”, in cui il Ministero presenta progetti, strumenti e processi incentrati su piattaforme digitali, open data, accessibilità, valorizzazione del patrimonio, ricerca e formazione.

Interventi DG-ERIC in programma 

Focus 2 | Cultura&Scuola 4.0

12.15 | Cultura e innovazione. Il ruolo dei percorsi educativi del MiC

Incontro con la Direzione Generale Educazione, ricerca e istituti culturali – DGERIC

Elisabetta Borgia, Archeologa
Marina Di Berardo, Storica dell’arte
Susanna Occorsio, Storica dell’arte

12.45 | Piattaforma #EFR per l’educazione, la formazione e la ricerca

Diego Aprea,  Informatico
Caterina Paola Venditti, Archeologa

Per partecipare sarà necessario registrarsi sul sito www.lubec.it in cui saranno disponibili i dettagli e gli eventuali aggiornamenti sul programma.

#MiCLuBeC2021 #MinisterodellaCultura

Documenti utili

Comunicato MiC

Programma MIC LuBeC (rev. 01.10.21)

 

2011-2021:10 anni di riforma dell’insegnamento del restauro

Venerdì 1 ottobre si svolgerà a Roma, nella Sala Dante dell’Istituto Centrale per la Grafica, il convegno “2011-2021: dieci anni di riforma dell’insegnamento del restauro”. L’evento, dalle ore 10.30 alle 18, è programmato in modalità mista: in presenza, fino a raggiungimento dei posti disponibili nel rispetto delle norme Covid, e in diretta streaming per consentirne la più ampia partecipazione.

Finalità del Convegno è di fare il punto sulle tante questioni ancora aperte nell’insegnamento del restauro dei beni culturali, registrando a dieci anni dalla sua riforma gli aspetti positivi e quelli che richiederanno degli adeguamenti. Ne risulterà un quadro il più possibile esauriente dell’insegnamento del restauro, nelle sue luci e anche nelle sue ombre, in vista di provvedimenti futuri che consentano ulteriori passi avanti in una materia che dev’essere particolarmente all’attenzione della politica e della cultura. Il restauro rappresenta difatti un settore di straordinaria importanza, per il suo concentrato di tecnologia, scientificità, capacità di interpretazione dei fenomeni di degrado e di evoluzione delle civiltà e culture materiali e non soltanto. La figura del restauratore appare sempre più centrale in un momento in cui diviene inderogabile la necessità di salvare il pianeta che abitiamo, tanto che l’artigiano specializzato del passato deve diventare oggi pienamente un interprete e programmatore di futuro.

L’iniziativa è promossa dalla Commissione tecnica per le attività istruttorie finalizzate all’accreditamento delle istituzioni formative e per la vigilanza sull’insegnamento del restauro e organizzata dal Ministero della cultura, Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali e dal Ministero dell’Università e della Ricerca, Direzione Generale degli Ordinamenti della formazione superiore e del diritto allo studio in collaborazione con l’Istituto centrale per la grafica e la Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali.

Programma

Scheda Commissione tecnica

Scheda DG Ordinamenti della formazione superiore e del diritto allo studio

scheda DG Educazione, ricerca e istituti culturali

Modalità di partecipazione

In presenza

Roma, Istituto Centrale per la Grafica, Sala Dante, via Poli 54
Ingresso con prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento posti (è necessario il Green Pass) all’indirizzo e-mail:
dg-eric.eventi@beniculturali.it

Da remoto

Su piattaforma fad.fondazionescuolapatrimonio.it previa registrazione a partire dal 20 ottobre 2021.

 

Inaugura la mostra “SEGNI INDELEBILI” al Museo Piscina Arte Aperta

Sabato 2 ottobre 2021 inaugura presso il Museo Piscina Arte Aperta la mostra SEGNI INDELEBILI SERGIO AGOSTI- NINO AIMONE- LUCA BERNARDELLI- MARIO BORGNA-RENATO BRAZZANI- ROMANO CAMPAGNOLI-ANTONIO CARENA- FRANCESCO CASORATI – EUGENIO COMENCINI-NANDO EANDI- GINO GORZA- HORIKI KATSUTOMI- CARLO PIGRUCCI-ANTONELLA PIRO -RENZO REGOSA- ROMANO REVIGLIO- PIERO RUGGERI-GIACOMO SOFFIANTINO- FRANCESCO TABUSSO.

Sono passati 30 anni dalla fondazione di Piscina Arte Aperta, galleria  di arte contemporanea all’aperto che annovera sui muri della cittadina piemontese circa settanta opere, espressione delle diverse  anime della scena artistica piemontese e torinese di fine millennio. La mostra è un omaggio ai 19 artisti che hanno lasciato il loro segno indelebile, la loro impronta culturale, plastico pittorica, sui muri della cittadina piemontese.

In occasione della mostra sarà anche inaugurata la sede del Museo di Arte Contemporanea di Piscina Arte Aperta (Museo di P.A.A). Inoltre, si inaugura il restauro delle opere di Antonio Carena, Giacomo Soffiantino e Francesco Tabusso, a cura dell’ICR – Scuole di Alta Formazione di Roma e Matera.

Informazioni utili

Sede: Museo Piscina Arte Aperta, piazza Buniva 5, Piscina (Torino)
Inaugurazione: sabato 2 ottobre 2021  ore 16,30
Durata mostra: 2 ottobre 2021- 7 novembre 2021
Orari  di apertura: il fine settimana 2‐3-4, 9‐10, 16‐17 ottobre; 5‐7 novembre (sabato ore 15,30‐18; domenica ore 10‐12 e 15,30‐18)
Saranno possibili anche aperture straordinarie su richiesta, per le scuole di Piscina o del territorio e per gruppi.
info@piscinaarteaperta.it
www.piscinaarteaperta.it
Fb: @piscinaarteaperta
IG:@piscinaarteaperta

Materiali

Cartolina mostra

 

Immagine in evidenza: dal catalogo della mostra “Segni indelebili”

 

 

 

Storie dipinte. La mimesi delle arti nella cultura rinascimentale

Il 30 settembre, dalle 16.00 alle 18.30, su SlashRadio Web sarà trasmessa una nuova trasmissione del programma Conversazioni d’arte.

Il terzo appuntamento Storie dipinte. La mimesi delle arti nella cultura rinascimentale del ciclo Imagina. Un patrimonio da leggere e raccontare è dedicato al Rinascimento.

Dei continui rimandi e delle innumerevoli relazioni tra arte e letteratura ci parleranno i ‘racconti dipinti’ delle Gallerie degli Uffizi; due in particolare le opere narrate: I coniugi Doni di Raffaello e La Pala di San Barnaba di Botticelli.

La Cappella Sistina e l’età farnesiana sarà poi il tema proposto sul quale riavvolgere le fila della cultura rinascimentale e delle sue caratteristiche in ambito artistico, letterario e musicale.

Centrata sul tema della trasmissione anche la consueta ‘pillola di SlashArt’ a cura del Museo Tattile Statale Omero che sarà incentrata sul Mosè di Michelangelo e sul percorso tattile allestito all’interno della Chiesa di San Pietro in Vincoli a Roma.

Il focus sull’accessibilità, invece, sarà dedicato alla presentazione della guida tattile ‘Museo Palatino. Accarezzare la storia di Roma’, menzione speciale ‘Sed’ al concorso di editoria tattile illustrata TOCCA A TE! da poco concluso.

Nel corso della puntata, infine, un nuovo contributo elaborato nell’ambito del progetto per le competenze trasversali e l’orientamento ‘Conversando s’impara’, un racconto scritto, illustrato ed interpretato da una studentessa del Liceo classico Giulio Cesare di Roma.

Partecipanti

Alla trasmissione, condotta da Luisa Bartolucci dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, prenderanno parte:

Emilia Anna Talamo, docente di Storia dell’Arte moderna presso l’Università della Calabria;
Francesca Sborgi e Simone Rovida dell’Area Strategie digitali delle Gallerie degli Uffizi – MiC;
Federica Rinaldi, Giulia Giovanetti, Silvia D’Offizi e Donatella Garritano del Parco Archeologico del Colosseo – MiC insieme a  Andrea Delluomo e Giulia Foscolo;
Alessia Varricchio e Annalisa Trasatti del Museo Tattile Statale Omero di Ancona;
Flavia Maceratini studentessa della I F del Liceo classico Giulio Cesare di Roma;
Elisabetta Borgia, Susanna Occorsio, Marina Di Berardo e Gianni Pittiglio della Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali, Servizio I Ufficio Studi – MiC.

Modalità di fruizione

Per ascoltare Slashradio digitare: http://www.uiciechi.it/radio/radio.asp (per chi utilizza il Mac, la stringa è: http://94.23.67.20:8004/listen.m3u), oppure collegarsi con la pagina Fb di Slashradioweb: https://www.facebook.com/SlashRadioWeb.

Gli ascoltatori potranno scegliere diverse modalità di intervento e partecipazione: tramite telefono contattando durante la diretta i numeri: 06-92092566, inviando e-mail, anche nei giorni precedenti la trasmissione, all’indirizzo: diretta@uiciechi.it oppure compilando l’apposito modulo di Slashradio.

Il programma radiofonico è curato dalla Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali, Ufficio Studi – Centro per i servizi educativi (Sed) in collaborazione con Slash Radio Web, la radio ufficiale dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS-APS.

Il contenuto delle trasmissioni andate in onda può essere riascoltato sul sito del Sed all’indirizzo www.sed.beniculturali.it, sul sito dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS-APS all’indirizzo www.uiciechi.it/ArchivioMultimediale e sulla pagina facebook di Slash Radio Web.

CS_Storie dipinte_Conversazioni d’arte_30 settembre 2021

25 e 26 settembre: GEP – Giornate Europee del Patrimonio 2021

Tornano sabato 25 e domenica 26 settembre le GEP – Giornate Europee del Patrimonio (European Heritage Days), la più estesa e partecipata manifestazione culturale d’Europa. Quest’anno con il tema “Patrimonio culturale: TUTTI inclusi!”.

Tutti gli appuntamenti delle GEP 2021 sono pubblicati sul sito del MiC (eventi diurni e aperture serali) e sul sito europeo degli European Heritage Days.

Segnaliamo che l’Istituto Centrale per la Patologia degli Archivi e del Libro propone l’apertura straordinaria della sua sede storica, con la possibilità di visitare il laboratorio di restauro. In particolare, il lavoro del restauratore sarà illustrato dagli studenti della Scuola di Alta Formazione e Studio dell’ICPAL, che eseguiranno alcuni interventi dimostrativi e guideranno i visitatori nella realizzazione di esemplari di carta marmorizzata secondo il metodo tradizionale giapponese “suminagashi”.

Inoltre, sarà possibile effettuare visite guidate all’interno del giardino storico dell’Istituto, prima sede dell’Orto Botanico di Roma, e visionare la collezione entomologica con la spiegazione di esperti.

La Direzione Generale Educazione, ricerca e istituti culturali partecipa alle giornate con un contributo sulle attività in corso presso Palazzo Silvestri Rivaldi.

Informazioni utili

ICPAL – Via Milano, 76 – 00184 Roma
Apertura al pubblico dalle 10.00 alle 14.00.
L’ingresso è gratuito e su prenotazione all’indirizzo: ic-pal.comunicazione@beniculturali.it con richiesta di inserire il numero dei partecipanti, l’orario di preferenza della visita e un recapito telefonico.
Le visite guidate iniziano alle ore: 10.15/11.15/12.15.
Prenotazioni entro le ore 12.00 di venerdì 24 settembre. Si prega di attendere conferma via email.
l numero di accessi è contingentato e regolato dalla normativa vigente in materia di prevenzione del virus Covid-19.

#GEP2021 #EuropeanHeritageDays 

 

La DG-ERIC al Salone Internazionale del Restauro “in Tour” alla Fiera di Bari

La Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali sarà presente al Salone Internazionale del Restauro “in tour” che si terrà a Bari presso la Fiera del Levante nei giorni 1, 2 e 3 settembre 2021.

Il Ministero della Cultura – attraverso il coordinamento del Servizio VI del Segretariato Generale – sarà infatti presente con un ampio spazio espositivo  istituzionale e un ricco calendario di incontri per l’edizione speciale del Salone Internazionale del Restauro di Ferrara, che per la prima volta approda alla Nuova Fiera del Levante di Bari.

In particolare, presso il Padiglione del Ministero della cultura Il 2 settembre dalle ore 12.05 alle 12. 25 la Direzione terrà un intervento dedicato a “Piattaforma multimediale cantieri scuola per il patrimonio culturale”. Interviene l’Arch. Maria Adelaide Ricciardi, responsabile dell’Ufficio Tecnico del Servizio I – Ufficio Studi.

Per la prima volta sarà presentata la piattaforma multimediale per la promozione e divulgazione della attività di formazione nel patrimonio culturale attraverso i cantieri- scuola. Il cantiere-scuola è uno strumento formativo specifico che può essere applicato in diversi ambiti – musei, archivi, biblioteche e altri luoghi della cultura – dove si attuano le azioni di tutela, conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale. La piattaforma multimediale della Direzione è dedicata all’individuazione di siti resi disponibili per ospitare nuovi cantieri-scuola, ai possibili utenti (Istituti, Università…) e sostenitori (sponsor, professionisti…).

Ulteriori  informazioni                                                                        

Comunicato MiC: https://www.beniculturali.it/comunicato/il-ministero-della-cultura-al-salone-internazionale-del-restauro-in-tour

Programma dei convegni: https://www.salonedelrestauro.com/programma/ (per visualizzarli in diretta streaming: https://salonedelrestauro.meeters.space/)

Registrazione obbligatoria (serve anche per ricevere i pass per accedere in fiera): https://salonedelrestauro.meeters.space/sign-up

Per maggiori informazioni scrivere a info@salonedelrestauro.com

Documenti utili

CS MiC al Salone Restauro In Tour

Fiera Bari Programma MiC

È possibile rivedere tutti i video dei contribuiti MiC sulla piattaforma digitale salonedelrestauro.meeters.space. Inoltre, tutte le registrazioni degli audio/video dei workshop sono state raccolte e pubblicate alla pagina: https://cultura.gov.it/evento/salone-internazionale-del-restauro-in-tour.

Rivedi il contributo della DG-ERIC: Piattaforma multimediale cantieri scuola per il patrimonio culturale.

GNCVO2021: XI Giornata Nazionale della cultura del vino e dell’olio

La Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali del MiC partecipa all’ XI Giornata Nazionale della cultura del vino e dell’olio 2021GNCVO2021, organizzata dall’Associazione Italiana Sommelier, sabato 19 giugno dalle 11.00 alle 13.00.

Ripartire dalla formazione per guardare lontano è  il tema della Giornata, che torna a svolgersi in presenza, a Città di Castello (PG), presso il parco del Palazzo Vitelli Sant’Egidio, in collaborazione con l’Only Wine Festival, la prima manifestazione enoica riaperta al pubblico e agli addetti al settore.

“La Giornata – nelle parole del Presidente Nazionale dell’AIS Antonello Maietta – quest’anno avrà come tema la formazione. A partire dal primo livello del nostro corso, infatti, la crescita professionale di un sommelier non si ferma mai. La temporanea interruzione dovuta all’emergenza ha alimentato la richiesta di nuovi percorsi di istruzione, inclusa la conoscenza approfondita del nostro patrimonio culturale ed enogastronomico.”

La Giornata sarà anche trasmessa in diretta sul canale Facebook dell’Ais Italia all’insegna dell’hashtag #ladistanzanoncidivide

Ospiti istituzionali che parteciperanno alla diretta

il sottosegretario al Ministero della Cultura Lucia Borgonzoni, il sottosegretario al Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali Gian Marco Centinaio, il sottosegretario al Ministero degli Affari Esteri Manlio Di Stefano, il sottosegretario al Ministero dell’Istruzione Rossano Sasso, l’Ispettore generale capo dipartimento ICQRF Felice Assenza, il Direttore Generale per la promozione della qualità agroalimentare e dell’ippica del MIPAAF Oreste Gerini, la dott.ssa Susanna Occorsio in rappresentanza DG Educazione, ricerca e istituti culturali del Ministero della Cultura, la dott.ssa Elena Gaudio in rappresentanza della DG per gli ordinamenti scolastici, la valutazione e l’internazionalizzazione del sistema nazionale di istruzione del MIUR.

Comunicato AIS

Immagine della Giornata Nazionale della Cultura del vino e dell'olio sabato 19 giugno 2021 dalle ore 11.00 alle 13.00

 

VI Settimana delle Culture Digitali “Antonio Ruberti” dal 3 al 9 maggio 2021

Si terrà dal 3 al 9 maggio 2021 la Sesta Settimana delle Culture Digitali “Antonio Ruberti” #SCUD2021, organizzata dall’associazione internazionale Digital Cultural Heritage, Arts & Humanities School – DiCultHer.

Sono due i livelli di partecipazione: 

Il primo riguarda la partecipazione autonoma da parte di gruppi di ricercatori, di docenti, operatori culturali, ecc. ai quali  si chiede di animare eventi, attività informative, formative, didattiche, di sensibilizzazione nei confronti del mondo dell’istruzione nei settori della valorizzazione, della conservazione, gestione e della produzione culturale digitale, per sottolineare ulteriormente l’importanza sociale del patrimonio culturale oggi e per il futuro, e ridisegnare la prospettiva degli interventi per il rafforzamento dell’identità europea e il suo sviluppo sociale nella vita, nel lavoro, nella condivisione dei valori comuni. Per segnalare gli eventi durante la #SCUD2021 è necessario compilare l’apposito Modulo.

Il secondo riguarda la partecipazione agli eventi organizzati a livello centrale direttamente da DiCultHer:

  1. Lunedi 3 maggio (ore 15:30 alle ore 18:00) webinar Il capitale immateriale per l’Italia del domani.
  2. Martedì 4 maggio (ore 15:30 alle ore 18:00) Presentazione dei principali progetti promossi da INDIRE sul tema della Cultura Digitale.
  3. Mercoledì 5 maggio (ore 15:30 – 18:00) Presentazione dell’Associazione DiCultHer Faro Molise.
  4. Giovedì 6 maggio (ore 15:30 – 18:30) TerzaRassegna dei prodotti digitali realizzati dalle Scuole Italiane che hanno partecipato ad #HackCultura2021.
  5. Venerdì 7 Maggio, (ore 15:30 – 18:00) webinar sul tema “UNITÀ DEL SAPERE”: La sfida delle competenze nell’era digitale.
  6. Sabato 8 maggio (ore 15:30 – 18:30) Terza Rassegna dei prodotti digitali realizzati dalle Scuole Italiane che hanno partecipato ad #HackCultura2021
  7. Domenica 9 maggio (ore 10:00 – 12:30 e  14:30 – 18:30), Festa dell’Europa L’occasione digitale per la cultura e l’Europa”

Tutte le informazioni per seguire il programma degli eventi alla pagina: https://www.diculther.it/scud2021/

È possibile visionare i webinar anche sul Canale YouTube DiCultHer

 

G20 Culture Webinar 3: Building capacity trough training and education

Webinar PRIORITY 3 – BUILDING CAPACITY THROUGH  TRAINING AND EDUCATION
Human Capital – The Driver of Culture-led Regeneration

Program (PDF)
Panellists
Comunicato/Press release MiC 13 aprile 2021 (Italiano/English)
Comunicato conclusivo MiC 13 aprile 2021 (Italiano)

L’interazione fra cultura, formazione ed educazione del patrimonio culturale sono gli argomenti del terzo webinar di avvicinamento al G20 Cultura trasmesso il 13 aprile, a partire dalle ore 12, sul canale Youtube del Ministero della cultura.

Aperto dal professore Lorenzo Casini, Capo di Gabinetto del Ministero della cultura, al webinar partecipano esperti, studiosi e operatori di tutto il mondo, dai quali si raccoglieranno proposte e riflessioni che alimenteranno poi la discussione della riunione ministeriale G20 del 29 e 30 luglio.

L’obiettivo dell’incontro è anche quello di definire e promuovere la cooperazione tra i paesi del G20 per sostenere lo sviluppo di competenze specialistiche nel settore della formazione culturale.

Le tematiche culturali sono certamente una peculiarità della Presidenza italiana che le ha volute inserire tra i pilastri fondamentali su cui costruire una solida ripartenza. La scelta di prevedere una riunione ministeriale dedicata conferma inoltre la linea avviata nel 2017 quando, a Firenze, su proposta del ministro Franceschini, si è tenuto il primo G7 Cultura.

English version

The third  international webinar,  organized by MiC in the framework of the Italian G20 Culture chiarmanship, kicks off 13 April 2021 – broadcast at 12.00 CEST, on the Youtube channel of the Ministry of Culture. The interaction between culture, cultural heritage, training and education are the topics on which the webinar approaching the G20 Culture Ministerial will focus.

It will be opened by Professor Lorenzo Casini, Head of Cabinet of the Ministry of Culture, and will see the participation of experts, scholars and operators from all over the world.

Their proposals and reflections will be collected to feed the discussion of the Ministerial meeting, chaired by Dario Franceschini, on 29 and 30 July.
This third meeting aims  to define and promote cooperation between the G20 countries  to support the development of specialist skills in the field of cultural education.

Cultural issues are a priority of the Italian G20 Presidency which included them among the fundamental pillars on which to build a solid restart. The decision to organize a dedicated Ministerial meeting confirms the line opened in 2017 when, on the proposal of Minister Franceschini, the first G7 Culture was held in Florence.

Partecipanti/Participants 

Kathrin Merkle, Consiglio d’Europa – Direzione Generale della Democrazia (DGII), Capo della Divisione Cultura e Patrimonio Culturale; Webber Ndoro, Direttore Generale ICCROM; Catherine Magnant Commissione Europea, DG EAC, vicedirettore e capo dell’unità di politica culturale; Pierluigi Sacco, Capo Ufficio di Venezia e Senior Advisor co OECD Centre for Entrepreneurship, SMEs, Regions & Cities, Culture-education Crossovers; Doris Sommer, Harvard University; Christian Greco, Direttore del Museo Egizio di Torino; Grial Ibáñez de la Peña, Vicedirettore della Cooperazione Culturale con le Regioni Autonome, Ministero della Cultura e dello Sport di Spagna; Anibal Jozami, Rettore della Universidad Nacional de Tres de Febrero, Direttore generale di BIENALSUR; Denise Pires de Carvalho, Rettore dell’Università Federale di Rio de Janeiro.

Ewan Hyslop, responsabile della sostenibilità, della ricerca e dell’istruzione tecnica di Historic Scotland; Julianne Polanco, California Office of Historic Preservation; Albino Jopela, responsabile dei programmi del Fondo africano per il patrimonio mondiale; Àngel Panero Pardo, Architetto capo, Oficina de supervisión del Consorcio de Santiago; Massimo Osanna, Professore Università Federico II di Napoli; Dwinita Larasati, Bandung Creative City Forum. Lim Tit Meng, Professore Science Centre Singapore; Vincenzo Trione, Presidente della Fondazione Scuola di Beni e Attività Culturali; Cristina Gonzalez-Longo, Presidente del Comitato Scientifico Internazionale ICOMOS per l’Educazione e la Formazione (CIF); Lluis Bonet, Università di Barcellona; Xavier Greffe, Université Paris 1 – Sorbonne; Alan Salzenstein, European Network on Cultural management and Policy (ENCACT); Noriko Aikawa-Faure, Centro internazionale di ricerca per il patrimonio culturale immateriale nella regione Asia-Pacifico.

Bak Sang Mee, Hankuk University of Foreign Studies; Anupama Sekhar, Direttore per la Cultura, Asia Europe Foundation (ASEF); Sheenagh Pietrobruno, Professore Scuola di Comunicazione Sociale Facoltà di Scienze Umane Saint Paul University (federata con l’Università di Ottawa); Bernd Fesel, Direttore European Creative Business Network. Leandro Valiati, Professore in Creative Industries, Senior Researcher atlPeoples Palace Projects – QMUL; Christine Mackenzie, Presidente Federazione internazionale delle associazioni e delle istituzioni bibliotecarie; Nuha Al-Sharif, Dipartimento di ricerca e studi culturali presso il Ministero della Cultura dell’Arabia Saudita; Handoko Hendroyono, Fondatore M-Bloc Space on Cultural Heritage and Resilience.

English version

Kathrin Merkle, Council of Europe – Directorate General for Democracy (DGII), Head of the Culture and Cultural Heritage Division; Webber Ndoro, ICCROM General Manager; Catherine Magnant European Commission, DG EAC, Deputy Director and Head of the Cultural Policy Unit; Pierluigi Sacco, Head of the Venice Office and Senior Advisor to the OECD Center for Entrepreneurship, SMEs, Regions & Cities, Culture-education Crossovers; Doris Sommer, Harvard University; Christian Greco, Director of the Egyptian Museum in Turin; Grial Ibáñez de la Peña, Deputy Director of Cultural Cooperation with the Autonomous Regions, Ministry of Culture and Sport of Spain; Anibal Jozami, Rector of the Universidad Nacional de Tres de Febrero, General Director of BIENALSUR; Denise Pires de Carvalho, Rector of the Federal University of Rio de Janeiro.

Ewan Hyslop, Head of Sustainability, Research and Technical Education at Historic Scotland; Julianne Polanco, California Office of Historic Preservation; Albino Jopela, program manager of the African Fund for World Heritage; Àngel Panero Pardo, Chief Architect, Oficina de supervision of the Consorcio de Santiago; Massimo Osanna, Professor at the Federico II University in Naples; Dwinita Larasati, Bandung Creative City Forum; Lim Tit Meng, Professor of Science Center Singapore; Vincenzo Trione, President of the School of Cultural Heritage and Activities Foundation; Cristina Gonzalez-Longo, President of the ICOMOS International Scientific Committee for Education and Training (CIF); Luis Bonet, University of Barcelona; Xavier Greffe, Université Paris 1 – Sorbonne; Alan Salzenstein, European Network on Cultural management and Policy (ENCACT).

Noriko Aikawa-Faure, International Research Center for Intangible Cultural Heritage in the Asia-Pacific Region; Bak Sang Mee, Hankuk University of Foreign Studies; Anupama Sekhar, Director of Culture, Asia Europe Foundation (ASEF); Sheenagh Pietrobruno, Professor School of Social Communication Faculty of Human Sciences Saint Paul University (federated with the University of Ottawa). Bernd Fesel, Director of the European Creative Business Network; Leandro Valiati, Professor in Creative Industries, Senior Researcher at Peoples Palace Projects – QMUL; Christine Mackenzie, President of the International Federation of Library Associations and Institutions. Nuha Al-Sharif, Department of Research and Cultural Studies at the Ministry of Culture of Saudi Arabia. Handoko Hendroyono, Founder of M-Bloc Space on Cultural Heritage and Resilience.

(Rome, April 13, 2021 MiC Press Office).

Consulta anche la pagina / For further information: www.beniculturali.it/g20webinar