Eventi

Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità 2020

Il 3 dicembre ricorre la Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità, istituita nel 1992 dall’ ONU per promuovere l’inclusione delle persone con disabilità e combattere ogni forma di discriminazione.

Scopri tutte le iniziative online degli istituti centrali e periferici del MiBACT all’insegna dell’hashtag #ungiornoallannotuttolanno alla pagina dedicata sul sito del MiBACT:

https://www.beniculturali.it/evento/ungiornoallannotuttolanno

Le iniziative in aggiornamento proseguono per tutto il mese di dicembre e anche oltre.

Logo Internation day of persons with disabilities 3 december

Logo IDPD – Internation Day of Persons with Disabilities

 

23-27 novembre: Settimana della Bioarchitettura e Sostenibilità

Anche il MiBACT partecipa alla Settimana della Bioarchitettura e Sostenibilità che prevede un programma di webinar dal 23 al 27 novembre 2020.

In particolare, il 27 novembre dalle 15 alle 18 segnaliamo il webinar su La Sostenibilità e la valorizzazione nel patrimonio architettonico culturale, storico e vincolato con l’intervento su Protocollo GBC Historic Building Palazzo Poli – Roma dell’Arch. Maria Adelaide Ricciardi della Direzione generale sul progetto di riqualificazione in corso presso l’Istituto centrale per la grafica.

L’evento quest’anno interamente online è organizzato da AESS Agenzia per l’Energia e lo Sviluppo Sostenibile e dedicato al tema “Agenda 2030: la città del futuro”.  Tra gli argomenti affrontati: rigenerazione, recupero, riqualificazione energetico-ambientale dell’edilizia esistente e vincolata, edilizia scolastica, riprogettazione dei nuovi spazi dell’abitare e lavorare, il diritto alla città, materiali innovativi, tecnologie costruttive innovative per la riqualificazione del patrimonio esistente e la sua trasformazione, mobilità sostenibile, mitigazione e adattamento climatico.

Programma e iscrizioni al link: https://www.settimanabioarchitettura.it/programma/

Evento online del Museo Tattile Statale Omero – 23 novembre 2020

Lunedì 23 novembre alle ore 18 il Museo Tattile Statale Omero presenta il nuovo sito web con un evento in diretta sul suo canale youtube.

Il nuovo sito web interpreta e rispecchia la filosofia del Museo Omero che pone l’accessibilità al centro della sua riflessione ed esperienza. Accessibilità intesa come una via di entrata semplice e intuitiva ai contenuti, per tutti, a prescindere dagli strumenti utilizzati. Questo è possibile grazie ad una lineare architettura dei contenuti, ad un linguaggio comprensibile, ad un codice di sviluppo scrupoloso nel rispettare in primis le esigenze delle persone non vedenti.

La tecnica responsive design, applicata in stretta coesione con le strategie per l’accessibilità, rappresenta un notevole vantaggio anche per le persone non vedenti e ipovedenti che utilizzano le tecnologie assistive, come le sintesi vocali, gli ingranditori, gli strumenti hardware come la barra Braille.

All’evento online saranno presenti i tecnici e il personale del Museo Omero coinvolto nel progetto, il Presidente Nazionale dell’UICI, Mario Barbuto, per il MiBACT il Direttore della Direzione Regionale Musei Marche Luigi Gallo, Elisabetta Borgia della nostra Direzione e Gabriella Cetorelli della DG Musei, il Presidente della Federazione Esperantista Italiana Luigi Fraccaroli e altre autorità, moderati dal Presidente del Museo Omero Aldo Grassini.

Segui la l’evento online: https://www.youtube.com/user/museotattileomero

Immagini tratte dal nuovo sito web del museo Omero di Ancona

Immagini del nuovo sito web del Museo Omero

Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità 2020

Il 3 dicembre ricorre la Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità, istituita nel 1992 dall’ ONU per promuovere l’inclusione delle persone con disabilità e combattere ogni forma di discriminazione.

Tutti gli istituti centrale e periferici del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo sono invitati ad aderire con manifestazioni ed eventi  all’insegna del motto un giorno all’anno tutto l’anno; in considerazione del periodo di emergenza sanitaria e delle misure di contenimento del contagio sull’intero territorio nazionale che dispone la sospensione di mostre e di servizi di apertura al pubblico dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura, si invitano gli Istituti organizzare e promuovete azioni a partire dal mese di dicembre e per un periodo quanto più esteso possibile, volte a favorire la comunicazione e la condivisione, in special modo di contenuti multimediali, tramite i canali digitali.

I dati relativi alle iniziative da inserire nel nuovo DB LARVEL saranno resi disponibili sul sito del MiBACT www.beniculturali.it.

Documenti utili

Circolare n.61 del 16 novembre 2020 DG Musei e DG Educazione, ricerca e istituti culturali

Seminario “Verso il Programma Nazionale per la Ricerca 2021-2027”

La Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali partecipa al seminario online Verso il Programma Nazionale per la Ricerca 2021-2027 – Dopo il Covid. Il patrimonio culturale per l’Italia, lunedì 26 ottobre alle ore 16.

Il seminario, organizzato dall’Università degli Studi della Tuscia con il Ministero dell’Università e della Ricerca,

” intende discutere in maniera aperta e costruttiva le linee di sviluppo tracciate per il Programma Nazionale per la Ricerca 2021-2027 nell’Ambito tematico Patrimonio culturale, per aprire un confronto e tracciare con interlocutori fondamentali della ricerca esigenze sociali, storiche ed economiche del paese e confrontarsi con orizzonti paralleli e fondamentali stakeholder.” (Università della Tuscia)

In particolare, la Direzione, che ha elaborato il contributo del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo al PNR 2021-2017, presenta le nuove sfide della ricerca nell’ambito del patrimonio culturale.

Link alla diretta: https://youtu.be/IZ4PfXWZBL8

Programma del seminario

 

DiCultHer – ciclo di webinar settimanali sulla Convenzione di Faro

Dopo l’evento inaugurale del 9 ottobre, ogni venerdì, a partire dal 23 ottobre, un webinar settimanale è dedicato alla Convenzione di Faro e al patrimonio culturale nell’era digitale.

L’iniziativa, in linea con il protocollo d’intesa tra la Direzione Generale Educazione, ricerca e istituti culturali del MiBACT e l’Associazione internazionale DiCultHer, con il patrocinio di ICOM Italia, prosegue fino alla VI Settimana della Cultura digitale (3-10 aprile 2021).

Attraverso i contributi del network DiCultHer, i webinar sono occasione per riflettere sulla Convenzione di Faro come “opportunità per le comunità scientifiche, educative e le comunità patrimoniali, per i processi di partecipazione e presa in carico dei patrimoni, per il rafforzamento della dimensione collettiva e delle pratiche di salvaguardia e valorizzazione dei patrimoni culturali condivisi dalle comunità, dall’associazionismo, dai gruppi informali dalla Scuola” (DiCultHer).

Il contributo della Direzione si articola in particolare in quattro interventi, in corso di definizione, sui temi del digitale per la formazione, l’educazione al patrimonio, l’accessibilità e il restauro di beni culturali.

Informazioni sul programma e registrazione ai webinar alla pagina: https://www.diculther.it/webinar-settimanali-sulla-convenzione-di-faro-ottobre-2020-aprile-2021/

“Piranesi Sognare il sogno impossibile” all’Istituto centrale per la grafica

Inaugura oggi 15 ottobre 2020 la mostra Piranesi Sognare il sogno impossibile all’Istituto centrale per la grafica, presso Palazzo Poli alla Fontana di Trevi, dal 15 ottobre 2020 al 31 gennaio 2021.

In occasione del terzo centenario della nascita di Giambattista Piranesi (Venezia, 4 ottobre 1720), architetto e incisore tra i più grandi nella storia dell’arte grafica, la mostra è realizzata presso l’Istituto che conserva le matrici calcografiche incise dall’artista veneziano e bottega in oltre trent’anni di attività. L’Istituto, inoltre, è a capo di una Commissione tecnico-scientifica per il coordinamento delle iniziative nazionali per le celebrazioni piranesiane previste per il 2020.

La mostra si articola nelle seguenti sezioni:

  • Capricci e le Carceri, architetture fantastiche del primo periodo
  • Le Antichità Romane e il Campo Marzio
  • Piranesi designer: Camini, Vasi e Candelabri
  • Le Vedute di Roma e dei dintorni
  • Vedute di Paestum

Una parte della mostra è dedicata alla tecnica incisoria piranesiana, analizzata dal Laboratorio Diagnostico per le Matrici dell’Istituto, e attraverso il metodo fotografico RTI (Reflectance Transformation Imaging) grazie alla collaborazione con il Dipartimento di Storia, Disegno e Restauro dell’architettura della Sapienza Università di Roma.

Informazioni e prenotazioni sul sito dell’Istituto centrale per la grafica: https://www.grafica.beniculturali.it/tutti-gli-archivi/eventi/giambattista-piranesi-1720-2020-9711.html

La Direzione presenta le nuove sfide per ripartire con la cultura

Un ‘FARO’ per le COMUNITÁ PATRIMONIALI convegno DiCultHer

La Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali partecipa al convegno online organizzato dall’associazione DiCultHer dal titolo Un ‘FARO’ per le COMUNITÁ PATRIMONIALI, tra processi partecipativi e nuovi strumenti di ricerca, collaborazione e disseminazione, il 9 ottobre 2020 dalle ore 15 alle 18.

L’evento, organizzato a seguito della recente ratifica da parte del Parlamento italiano della Convenzione di Faro – Convenzione quadro del Consiglio d’Europa sul valore del patrimonio culturale per la società – presentata dal Consiglio d’Europa nel 2005 e sottoscritta dal Governo italiano già nel 2013, si potrà seguire in diretta streaming.

Un’occasione per riflettere sulle prospettive di attuazione della convenzione nella società e nel mondo della Scuola, con particolare riguardo al nuovo insegnamento sull’educazione civica.

La Convenzione ha innescato una profonda rivisitazione del concetto di Eredità Culturale legandola indissolubilmente alle comunità, e assume un ruolo cruciale laddove auspica un uso critico e consapevole dei canali e delle forme di espressività offerte dalle tecnologie digitali come veicolo di inclusione ampia di componenti sociali e culturali diverse, come opportunità concreta di partecipazione di tutte le diverse componenti sociali, culturali, generazionali alla definizione di una identità che le rappresenti, come strumento di autorappresentazione e definizione negli spazi pubblici del patrimonio culturale condiviso. (DiCultHer)

Maggiori informazioni sul programma e sulle modalità di partecipazione al convegno:

https://www.diculther.it/blog/2020/10/01/un-faro-per-le-comunita-patrimoniali-tra-processi-partecipativi-e-nuovi-strumenti-di-ricerca-collaborazione-e-disseminazione-convegno-online-9-ottobre-2020/

Restoration week 2020. Un viaggio nel restauro Made in Italy