Ricerca

Circolare DGERIC n. 14/2021 – Rilevazione statistica R&S

La rilevazione ISTAT Ricerca e Sviluppo (R&S) nelle Istituzioni pubbliche è effettuata per il Ministero della Cultura dalla Direzione Generale Educazione, ricerca e istituti culturali.

Tutti gli istituti del Ministero che svolgono attività di R&S sono, dunque, invitati a compilare i questionari per il rilevamento dei dati; il periodo di riferimento della rilevazione riguarda l’anno 2019 e anche le previsioni 2020-2021.

I dati devono essere inviati entro il  30 aprile 2021 (scadenza tassativa), seguendo le indicazioni fornite nella Circolare DG-ERIC n.14 del 9 aprile 2021 e modulistica allegata.

Anche gli istituti che non hanno effettuato attività di R&S sono invitati a rispondere, anche  negativamente, alla rilevazione.

In questa pagina è possibile scaricare la circolare con la rispettiva modulistica.

Documenti utili

Circolare DG-ERIC n.14 del 9 aprile 2021

ISTAT_RS2_Febbraio2021_Istituto (File Excel)

note per la compilazione

RS2 2019 Istruzioni modello

R&S FAQ (21 aprile 2021)

 

Pubblicato il 12 aprile 2021; ultimo aggiornamento 21 aprile 2021.

Convenzione tra Direzione e Fondazione Scuola dei beni culturali

Firmata il 4 febbraio 2021 la convenzione tra la Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali, rappresentata dal direttore generale Mario Turetta, e la Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali, rappresentata dal direttore Maria Alessandra Vittorini.

Si tratta di un importante accordo di collaborazione nell’ambito della formazione e della ricerca nel settore dei beni culturali, che si inserisce nel quadro delle attività istituzionali a cui la Direzione ha dato un nuovo impulso fin dalla sua istituzione.

In particolare, la convenzione prevede:

  • il supporto della Fondazione all’attuazione di percorsi di formazione e di aggiornamento di professionisti del patrimonio culturale e la programmazione e realizzazione di attività culturali congiunte
  • lo sviluppo e la promozione di azioni di ricerca in materia di beni e attività culturali, con particolare riferimento alle competenze professionali
  • l’inserimento delle Internship curriculari previste dalle iniziative formative della Scuola, anche di ambito internazionale, presso gli Istituti centrali e periferici del Ministero
  • un piano editoriale per la realizzazione e la diffusione di dispense, prontuari, moduli multimediali o strumenti applicativi dei contenuti realizzati dalla Scuola per il personale MiBACT
  • sostegno e progettazione di iniziative di ricerca e formazione inerenti l’educazione al patrimonio culturale, anche attraverso la costituzione di un sistema di reti pubblico-private

La convenzione di durata triennale rafforza l’impegno della Direzione e della Fondazione a perseguire comuni obiettivi di sviluppo e promozione della cultura, attraverso attività di formazione, ricerca e educazione al patrimonio culturale.

Convenzione quadro DG-ERIC-Fondazione

Foto della firma della convenzione da parte del Direttore generale Mario Turetta e del direttore della Fondazione Maria Alessandra Vittorini

Il direttore generale Mario Turetta e il direttore della Fondazione Maria Alessandra Vittorini firmano la convenzione presso la sede della Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali a Roma.

Accordo di collaborazione con Pirelli HangarBicocca e Valore Italia

Siglato un accordo di collaborazione tra il Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo-Direzione Generale Educazione, ricerca e istituti culturali, Fondazione Pirelli HangarBicocca e la Scuola Regionale per la Valorizzazione dei Beni Culturali di Botticino-Valore Italia Impresa Sociale.

Finalità dell’accordo è avviare un confronto per instaurare eventuali rapporti di collaborazione per lo svolgimento di attività di formazione, ricerca e promozione internazionale nel settore del patrimonio culturale e della valorizzazione del sistema dell’arte, in particolare per individuare percorsi e modalità di applicazione e sperimentazione di progetti condivisi nell’ambito dell’arte contemporanea.

Un tavolo di lavoro sarà appositamente costituito con i seguenti obiettivi:

  • analisi del contesto formativo e possibili ambiti di collaborazione, con l’individuazione di percorsi specifici e interazioni con studenti e docenti ed elaborazione di programmi e progetti di Alta Formazione;
  • possibile sviluppo di progetti per l’innovazione e la ricerca, con particolare attenzione al tema della valorizzazione del patrimonio artistico e culturale;
  • possibile sviluppo della partnership e delle collaborazioni internazionali a partire dal focus formazione e ricerca e all’interno dell’ambito valorizzazione del patrimonio artistico e culturale Patrimonio, Arte contemporanea e Design.

Inoltre l’accordo è volto aumentare l’attrattività internazionale dell’offerta formativa in ambito Conservazione e Restauro con particolare attenzione alle opere d’arte contemporanea sviluppando programmi dedicati e a collaborare per iniziative di ricerca, diffusione e divulgazione delle conoscenze.

Documenti utili

Accordo MiBACT-DG ERIC-Fondazione Pirelli HangarBicocca-Valore Italia Impresa Sociale

Seminario “Verso il Programma Nazionale per la Ricerca 2021-2027”

La Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali partecipa al seminario online Verso il Programma Nazionale per la Ricerca 2021-2027 – Dopo il Covid. Il patrimonio culturale per l’Italia, lunedì 26 ottobre alle ore 16.

Il seminario, organizzato dall’Università degli Studi della Tuscia con il Ministero dell’Università e della Ricerca,

” intende discutere in maniera aperta e costruttiva le linee di sviluppo tracciate per il Programma Nazionale per la Ricerca 2021-2027 nell’Ambito tematico Patrimonio culturale, per aprire un confronto e tracciare con interlocutori fondamentali della ricerca esigenze sociali, storiche ed economiche del paese e confrontarsi con orizzonti paralleli e fondamentali stakeholder.” (Università della Tuscia)

In particolare, la Direzione, che ha elaborato il contributo del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo al PNR 2021-2017, presenta le nuove sfide della ricerca nell’ambito del patrimonio culturale.

Link alla diretta: https://youtu.be/IZ4PfXWZBL8

Programma del seminario

 

Restoration week 2020. Un viaggio nel restauro Made in Italy

Consultazione pubblica Programma Nazionale per la Ricerca 2021-2027

Fino all’11 settembre è aperta la consultazione pubblica sul Programma Nazionale per la Ricerca PNR 2021-2027 del Ministero dell’Università e della Ricerca (MUR).

Il MUR mette in moto per la prima volta una programmazione strategica, partecipata e dinamica, in grado di contribuire allo sviluppo sostenibile della società e recepire anche le istanze emergenziali.

Il MUR si rivolge infatti alle varie categorie di portatori di interessi – mondo accademico e della ricerca pubblica e privata, autorità nazionali, regionali e locali, imprese, associazioni di categoria, organizzazioni sindacali, fondazioni, organizzazioni della società civile e senza finalità di lucro, tutti i cittadini – con l’obiettivo di ricevere osservazioni e proposte tramite la compilazione di un questionario.

Per rispondere al questionario è necessario collegarsi entro l’11 settembre 2020 al sito www.miur.gov.it alla sezione Il Sistema della Ricerca o direttamente tramite il link https://ec.europa.eu/eusurvey/runner/MURPNR2127

Al termine della consultazione, il MUR completerà la redazione del documento definitivo.

Il PNR chiama a disegnare le strategie con le quali l’Italia intende contribuire alle grandi sfide globali, come il cambiamento climatico e la riduzione dei rischi di disastri naturali. Il documento fa leva sulla ricerca di base e applicata e su politiche orientate all’innovazione tecnologica e sociale, al coinvolgimento dei cittadini e al trasferimento di conoscenze e tecnologie a favore delle imprese, dei servizi della pubblica amministrazione e per la valorizzazione delle comunità e dei territori. Tra le novità del PNR: il coinvolgimento delle amministrazioni centrali e regionali, che concorrono, ciascuna per le proprie competenze, al sistema della ricerca e dell’innovazione; il raccordo con lo Spazio Europeo della Ricerca e dell’Alta Formazione; i nuovi approcci della ricerca quali la Scienza Aperta, l’Innovazione Aperta e le iniziative di ricerca mission-oriented.

Il contributo della DG al 26th EAA Virtual Annual Meeting, 24-30 agosto 2020

Anche quest’anno la Direzione partecipa al 26th EAA 2020 Annual Meeting, convegno organizzato in versione virtuale dall’ European Association of Archaeologists dal 24 al 30 agosto 2020.

Three case studies to test the digitization process of pottery through ArchAIDE project and the importance of the collaborative approach è il titolo del contributo che sarà presentato dalle dott.sse Maria Taloni e Caterina Paola Venditti all’interno del tema 3 “Sustainable archaeology and heritage in an unsustainable world” nella sessione dedicata a “Digital pottery archives: new methods of data use and classification”.

Nell’ambito di accordi con partner afferenti a università, istituti di ricerca, musei, la Direzione porta avanti un programma di ricerca con l’obiettivo di digitalizzare reperti ceramici utilizzando come protocollo quello sviluppato in seno al progetto ArchAIDE – Archaeological Automatic Interpretation and Documentation of cEramics (http://www.archaide.eu/).

In particolare il contributo si propone di testare le varie possibilità dell’applicativo informatico ArchAIDE con l’acquisizione digitale di materiali e di repertori appartenenti a cronologie e aree geografiche diverse e, allo stesso tempo, con l’implementazione dell’algoritmo per il riconoscimento dei frammenti ceramici, testandolo anche su vasi interi.

#Networking

Programma e info: https://www.e-a-a.org/EAA2020virtual

Avviso pubblico esplorativo per manifestazioni di interesse

La Direzione Generale Educazione, ricerca e istituti culturali pubblica un avviso pubblico esplorativo per manifestazioni di interesse per l’individuazione di uno o più operatori economici qualificati per il supporto alla Progettazione esecutiva della proposta “AD TEMPLUM PACIS” Progetto integrato di gestione, fruizione e valorizzazione di villa Silvestri-Rivaldi in via del Colosseo a Roma, attraverso l’avvio di cantieri-scuola replicabili in altri tre siti della Regione Lazio”.

La manifestazione di interesse deve essere inviata esclusivamente a mezzo PEC all’indirizzo mbac-dg-er@mailcert.beniculturali.it entro il termine perentorio delle ore 18.00 del 10 luglio 2020.

Si comunica che per la partecipazione da remoto alla seduta pubblica del 14 luglio 2020 ore 11.00 il link è il seguente:

Join Zoom Meeting  https://us02web.zoom.us/j/4858366909 Meeting ID: 485 836 6909​

Avviso e allegati

Verbale Commissione giudicatrice (16 luglio 2020)

Verbale Commissione giudicatrice (14 luglio 2020)

Verbale Commissione giudicatrice (10 agosto 2020)

DECRETO DI NOMINA COMMISSIONE GUIDICATRICE (data di pubblicazione: 13 luglio 2020)

AVVISO MANIFESTAZIONE INTERESSE

Modulo-1-Domanda-di-partecipazione

Modulo 2 AUTODICHIARAZIONE

Modulo 3 PRIVACY

Allegato 1_Proposta progettuale Ad-Templum-Pacis

Allegato 2_Comunicazione di sovvenzione Prima Fase

Determina n.3/2020

Data di pubblicazione: 1 luglio 2020

 

Palazzo Silvestri Rivaldi nel piano “Grandi Progetti Beni Culturali”

Il Piano Strategico Grandi Progetti Beni Culturali varato dal Ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini, che ha ha ricevuto il parere favorevole della conferenza unificata Stato-Regioni dopo il passaggio in Consiglio Superiore dei beni Culturali, prevede investimenti per ben 103.630.501 euro.

“Undici interventi  che contribuiscono alla nascita di nuove realtà culturali e al consolidamento di altre. Sono progetti e cantieri diffusi su tutto il territorio nazionale che vanno a migliorare la bellezza delle città italiane e a sostenere lo sviluppo dell’economia e del turismo del nostro Paese. La cultura e il turismo sono un binomio inscindibile” ha dichiarato il Ministro presentando i progetti.

Tra i progetti anche il recupero di Palazzo Silvestri Rivaldi, imponente edificio rinascimentale situato a Roma di fronte alla Basilica di Massenzio, su ciò che rimane dell’antica Velia, da molti anni in stato di abbandono, già oggetto di un progetto di valorizzazione attraverso cantieri-scuola da parte della DG Educazione, ricerca e istituti culturali.

L’intervento di oltre 35 milioni di euro permetterà di restaurarlo e restituirlo alla città, anche come futura sede della Scuola di alta formazione del MiBACT.

Documenti utili

comunicato stampa MiBACT:

https://www.beniculturali.it/comunicato/cantieri-della-cultura-franceschini-103-mln-di-euro-per-11-nuovi-progetti-strategici

Intelligenza artificiale in archeologia. Webinar, 15.6.2020