FABBRICERIE E MANUALITÀ PERDUTA patrimonio culturale immateriale

Ricostruzione volta

FABBRICERIE E MANUALITÀ PERDUTA patrimonio culturale immateriale

Costruzione di un modello in scala 1:2 di una volta medievale

Costruzione di un modello in scala 1:2 di una volta medievale all’interno del laboratorio di didattico del Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Palermo (foto di F.M.Giammusso)

Pubblicato il terzo fascicolo dedicato al patrimonio culturale immateriale dal titolo FABBRICERIE E MANUALITÀ PERDUTA come supplemento de Il Giornale dell’Arte di Umberto Allemandi. L’iniziativa è promossa dalla Direzione Generale Educazione e Ricerca del Ministero per i beni e le attività culturali e curata da Francesco Scoppola e Gian Maria Vian con la collaborazione di Daniela Ruzzenenti e in redazione Barbara Antonetto.

La pubblicazione è dedicata ai saperi antichi da conservare come bene culturale immateriale e in particolare alle Fabbricerie, imprese partecipate e condivise, e al declino delle capacità pratiche e manuali.

Il fascicolo raccoglie i contributi: Giovanni Carbonara, Claudio Ubaldo Cortoni, Emanuela Garofalo e Federico Maria Giammusso, Maria Grazia Filetici, Anna Maria Pandolfi e Fulvio Coletti, Maria Teresa Jaquinta, Daniela Esposito, Francesco Siravo, Mario Piana, Lucio Riccetti, Chiara Consalvi, Maria Beatrice Mirri, Alessandro Ferretti, Francesco Scoppola.