Sono online le ricostruzioni in 3D del Cranio del Circeo (Guattari I)

cranio neandertaliano del Circeo

Sono online le ricostruzioni in 3D del Cranio del Circeo (Guattari I)

Sul sito web del Parco nazionale del Circeo è online una sezione dedicata al patrimonio storico-culturale dell’area protetta, in cui possibile visionare le ricostruzioni in 3D del Cranio del Circeo, un cranio fossile di Uomo di Neanderthal (Guattari I) vissuto poco più di 50.000 anni fa (https://museo.parcocirceo.it/museo3d-cranio/).

Le fattezze del Cranio sono restituite attraverso due ricostruzioni. I dati desunti dalla forma del cranio sono integrati con le indicazioni ottenute dal DNA antico di altri fossili neandertaliani. La forma delle orecchie, del naso, delle labbra, la distribuzione dei peli e l’acconciatura di barba e capelli, sono invece frutto di scelte ipotetiche di chi ha creato i modelli. Le ricostruzioni sono esposte al Museo delle Civiltà a Roma. La realizzazione tecnica è a cura di Tecnostudi Ambiente S.r.l.

L’importante risultato è stato raggiunto nell’ambito dell’accordo di partenariato tra l’Ente Parco Nazionale del Circeo, il Museo delle Civiltà e la Direzione Generale Educazione e Ricerca, oggi Direzione Generale Educazione, ricerca e istituti culturali. L’accordo è nato con l’obiettivo di creare una rete tra i siti di grande valore storico-culturale e ambientale presenti nel territorio pontino e, attraverso tecnologie innovative per la loro valorizzazione, conservazione, recupero, fruizione e sostenibilità, promuoverne la conoscenza, anche creando collegamenti tra musei, siti e beni presenti sul territorio.