Istituto centrale per la patologia degli archivi e del libro (ICPAL)

Istituto specializzato nell’attività di restauro, conservazione, ricerca sui materiali archivistici e librari, e anche nella formazione attraverso la scuola che opera al suo interno.

L’attuale istituto nasce dalla fusione nel 2007 dell’Istituto Centrale di Patologia del Libro (fondato nel 1938 da Alfonso Gallo) con il Centro di Fotoriproduzione, Legatoria e Restauro degli Archivi di Stato (creato nel 1963 presso il Ministero dell’Interno).

L’istituto riunisce dunque due entità ben distinte per nascita, storia e contesti di riferimento, ognuna portatrice di propri valori e tradizioni operative, entrambe di eccellenza nel campo del restauro dei beni archivistici e librari, testimoniata dai numerosi e significativi interventi, sia in Italia che all’estero.

Tra gli obiettivi strategici dell’istituto vi è anche la promozione e valorizzazione dei beni archivistici e librari, attraverso iniziative e progetti in collaborazione con istituzioni nazionali e internazionali che operano in quest’ambito, l’organizzazione e la partecipazione a mostre, convegni e seminari.

La scuola di alta formazione e studio

All’istituto è annessa la scuola di alta formazione e studio che rilascia un diploma equiparato alla Laurea Magistrale. Il diploma inoltre abilita alla professione di Restauratore di beni culturali nel Percorso Formativo Professionalizzante n.5 che comprende:

  • Materiale librario e archivistico
  • Manufatti cartacei e pergamenacei
  • Materiale fotografico, cinematografico e digitale.
Contatti

Sede: via Milano 76, 00184 Roma

Sito web: http://www.icpal.beniculturali.it/

Sito web Scuola di Alta Formazione: http://www.saf-icpal.beniculturali.it/